Per diventare scrittori bisogna leggere

Mi è capitato più di una volta di parlare con persone che mi chiedevano consigli su come diventare scrittori e, alla mia domanda: “Che cosa ti piace leggere?”, rispondevano: “Non ho tempo per leggere, ma so che potrei scrivere un grande romanzo.

Diventare scrittori - leggere - Massimo Polidoro
È evidente che persone così non scriveranno mai nulla. O, almeno, nulla che valga la pena di essere letto.

Un buon modo per avvicinarsi alla lettura con "cognizione di causa".

Un buon modo per avvicinarsi alla lettura con “cognizione di causa” o, per i lettori esperti, per scoprire come si legge.

Può sembrare banale, infatti, ma se si desidera imparare a scrivere bene bisogna prima leggere tanto.

Chi non legge non può sperare di imparare a scrivere in maniera credibile. O come dice Stephen King: «Se non avete tempo per leggere, non avrete il tempo o gli strumenti per scrivere».

Che cosa leggere? Di tutto, naturalmente, ma soprattutto il genere che piace e appassiona di più.

COME SI LEGGE UN LIBRO

Il perché è presto detto.

Può darsi che vi piaccia leggere romanzi di fantascienza ma, siccome non è facile ottenere il successo con questo tipo di storie, allora potreste decidere di scrivere un romanzo rosa solo perché tira di più, anche se non ne avete mai letto uno.

È una scorciatoia che non può funzionare.

Bisogna scrivere di ciò che vi lascia a bocca aperta e vi spinge a leggere sempre di più, anche se quello che vi piace non è un settore dove si vende molto, altrimenti la scrittura suonerà falsa e non si andrà molto lontano.

E poi, chi lo sa, magari mettendosi d’impegno sarete proprio voi a scrivere il primo bestseller di quel tipo…

Che cosa ne pensate? Quali sono le letture che vi lasciano a bocca aperta?

Rileggete la prima regola:
“Per diventare scrittori non serve sognare,
bisogna fare”.


Ti è piaciuto questo post? Iscriviti alla mia newsletter per non perdere i prossimi e restare aggiornato. Riceverai ebook e video esclusivi e gratuiti.


Massimo Polidoro

Scrittore, giornalista e Segretario del CICAP, è stato docente di Metodo scientifico e Psicologia dell’insolito all’Università di Milano-Bicocca. Allievo di James Randi, è Fellow del Center for Skeptical Inquiry (CSI) e autore di oltre 40 libri e centinaia di articoli pubblicati su Focus e altre testate. Rivelazioni e Il tesoro di Leonardo sono i suoi libri più recenti, insieme ai thriller Il passato è una bestia feroce Non guardare nell’abisso. Segui Massimo anche su FacebookTwitter, PeriscopeInstagram, Pinterest, Telegram e la sua newsletter (che dà diritto a omaggi ed esclusive). Per invitarmi a tenere una conferenza scrivete qui.




3 Comments

  1. Ogni eccezione ha la sua regola:
    http://www.donzelli.it/libro/9788868435042
    Letture consigliate: Gli scrittori Inutili di Ermanno Cavazzoni e L’ unico scrittore buono è quello Morto di Marco Rossari

  2. Fantasy, Thriller, Horror, Divlulgazione scientifica, Storia
    A proposito dell’ultimo argomento, consiglio ‘Impero’ di Alberto Angela (che sto leggendo), reperibile anche come ePub gratuito edito da Rai e Mondadori.

    Fuori tema, mi piacerebbe leggere un resoconto di come il bravo Polidoro sia riuscito a mettere le mani sulla macchina del tempo visto che:

    “Questo post è stato pubblicato on venerdì, ottobre 14th, 2016 at 22:38”

    ad al momento siamo alle 16:06 del 14 ottobre !

    1. Grazie Amedeo. In effetti c’era un problema con l’indicazione dell’ora: adesso dovrebbe essere risolto (anche se avrei preferito poter viaggiare nel tempo 😉

Lascia un commento

*