Un chupacabras in Texas?

Chupacabras in Texas?

Ricevo la mail che segue e la giro ai lettori. Ammetto di non avere visto la trasmissione in questione (dunque lascio a voi eventuali commenti), anche se a suo tempo avevo sentito la notizia della “scoperta” fatta dalla signora Canion qui sopra ritratta: «Ciao Massimo, mi chiamo Andrea (Riyo) e sono un membro del gruppo di ricerca del portale www.dharma-project.org . Ieri sera ho guardato la puntata di Voyager sul chupacabra perchè incuriosito dal titolo.

«Secondo quanto sostenuto da loro per tutta la trasmissione infatti avrebbero fatto luce sul mistero “perchè in possesso di prove scientifiche e tangibili” dell’esistenza di questo animale. Nel corso del documentario hanno addirittura mostrato la creatura (uccisa da un’esperta cacciatrice del Texas e poi conservata dalla stessa in frigorifero per essere impagliata).

«Spero tu abbia seguito la trasmissione perchè oggi io e un mio collega di Dharma abbiamo fatto qualche ricerca.. arrivando (lo ammetto.. per caso) a questo: http://img86.imageshack.us/img86/4158/057cz2.jpg

chupacabras o cane?

«Ci tenevo a sottoporti il materiale che renderebbe la notizia l’ennesimo falso montato ad arte dai media per creare scalpore e ottenere audience o nel caso chiederti di pubblicare la cosa, se sei interessato, così come stiamo facendo sul nostro portale.

«Credimi, non lo facciamo per i meriti o per popolarità perchè si tratta di una semplice ricerca che può fare chiunque con un po’ di pazienza da Google, usando le chiavi di ricerca adeguate. E’ solo il dovere di cronaca che ci spinge a scriverti dato che il nostro portale ha ancora poca visibilità al momento essendo ancora molto giovane. Siamo spinti dalla stessa etica dell’informazione incontaminata che ha sempre sostenuto te e il CICAP in tutti questi anni».

Chupacabra o cane che sia, quello che è sicuro è che la rivelazione della signora Phylis Canion, quella che ha trovato l’animale lo scorso settembre, ha fatto il giro del mondo e la signora ha trovato anche il modo di fare rendere la sua scoperta. Pare che le sue magliette da 5 dollari l’una, con una caricatura dell’animale e la frase: “2007. L’estate del Chupacabra. Cuero. Texas”, si vendano come il pane dal Giappone all’Australia.



28 Comments

  1. MI COMENTARIO EN ESPANOL E ITALIANO

    IL MIO COMMENTO IN SPAGNOLO E ITALIANO

    Me apena tanta ignorancia, y es una pena que la senora no sepa que el ejemplar que sacrificaron es -al parecer-una especie mayor de la raza Xoloitzcuintli. Perros en peligro de extincion y del cual ya les pusieron una fotografia. no tienen pelo salvo en el copete y patas,.
    yo tengo dos perros, una hembra y un macho, Xolotl y Mayahui, y sufrimos cuando vemos que sacrifican un perro por una tremenda equivocacion, Algo que me llama poderosamente la atencion es el tamano de la cabeza, no he conocido un ejemplar de xolo de ese tamano pero se que existen. Otra cosa, como no tienen dientes, (los pierden casi todos muy rapido) se les sale la lengua siempre por un costado, por eso vemos el perrito ese asi….
    Scusa se mi sono sbagliato, usare un TRADUTTORE
    E mi rattrista molto ignoranza, ed è un peccato che la signora non sapeva che la copia è distrutta, sembra, una sorta di corsa Xoloitzcuintli più. Cani in pericolo di estinzione e che già aveva una fotografia. non hanno i capelli, tranne nei forelock e piedi.
    Ho due cani, una femmina e un maschio, e Xolotlan Mayahui, e si soffre, quando si vede un cane ucciso da un enorme errore che mi chiede con forza l’attenzione è la dimensione della testa, non ho visto una copia del xolo dimensioni, ma che esse esistono. In caso contrario, non hanno denti, (perdere quasi tutti molto veloce) si lascia la lingua fornite dal lato, in modo da vedere il cane così ….
    tutte le domande che si desidera ottenere su Xolos sono al vostro servizio.
    Ernestina Maria Ruiz
    Miami Florida
    cualquier pregunta que deseen hacerme sobre los Xolos estoy a sus ordenes.
    Maria Ernestina Ruiz
    Miami Fla. xolita@hotmail.com

  2. ciao a tutti, mi fa piacere notare che non solo io sto ripensando alla trasmissione di vojager.. che dire ma gli altri 2 esemplari che fine hanno fatto? ma nessuno ha fatto un’autopsia del “bestio”? comunque è verò che basta una piccolissima % di differenza nel dna che si passa a una specie all’altra vedi umani con alcuni primati.. però devo dire che l’unica cosa che quella puntata ha avuto di scinetifico è stata quella di montare uno specie di film dell’orrore dove mi hanno ritirato fuori il “bau-bau” che avevo impiegato anni a sconfiggere nella mia infanzia!

  3. a me fa paura poi cm è brutto

  4. E’ un cane di origine azteca…
    A parte che, se una naturalista come la signora della trasmissione, trova un animale così raro e misterioso…
    1) non lo uccide
    2) se lo fa, conserva tutto il corpo e non si giustifica dicendo di voler appendere la testa…semmai lo fa impagliare per intero, essendo un mito.

  5. qst nn è la foto del chupacabras….quello è un cane…lo saprebbe riconoscere anke 1 neonato!!!!

  6. That picture is NOT a chupacabras!!
    IT’S a DOG: its name is XOLOITZCUINTLE MAYA, a hairless mexican dog.
    It’s a pity that so many people don’t know what they are.

  7. Io ancora aspetto che il CICAP dica la propria opinione su Voyager, visto che gli anni scorsi vi partecipava e dava dei contributi

Lascia un commento

*