Uno pterodattilo tra i “nordisti”

«La maggior parte dei lettori ricorderà la trama di Jurassic Park, il film di Steven Spielberg ispirato al best-seller di Michael Crichton: i dinosauri venivano riportati in vita grazie alle meraviglie dell’ingegneria genetica. Quei lucertoloni furono talmente realistici che la pellicola riscosse subito un enorme successo».

Comincia così un articolo che ho scritto qualche tempo fa per The Skeptical Inquirer e che oggi gli amici di Terre di Confine hanno tradotto e riprodotto all’interno della loro E-zine (rivista online). Per continuare a leggere l’articolo basta fare un salto qui.

L’idea di questo articolo era nata guardando la straordinaria foto sopra riprodotta che, nonostante l’aria di autenticità, sollevava da subito mille sospetti di cui poi ho dato conto nell’articolo. Di foto “antiche” in apparenza, che ritraggono cose impossibili (per esempio oggetti moderni che non potevano esistere al tempo della foto) mi è capitato di vederne altre, ma ora non so rintracciarle. Se tra i lettori qualcuno ne conosce ce le segnali.

O, ancora meglio, se tra i lettori qualcuno volesse realizzare ad hoc una finta foto antica impossibile (che però abbia tutta l’apparenza di essere autentica) potrebbe partecipare al classico concorso del CICAP per i “falsi paranormali” che certamente ripeteremo al prossimo convegno CICAP.

Infine, qui altre segnalazioni di creature preistoriche nella Guerra Civile americana.

16 risposte

  1. Naturalmente questa degli shrcabi lunari e8 una delle pif9 grosse finzioni nella storia dell’informazione e dello spettacolo. Non lo ritengo, non lo opino, non lo espongo: lo proferisco.Tutte le scene sono state riprese in uno set cinematografico nell’area 51, Cosec non e8 stato necessario pagare/ricattare/minacciare migliaia di persone, e8 bastato impiegare il personale della base gie0 impegnato a nascondere la presenza sulla terra di un’astronave aliena, un ricognitore M4 degli Arslyn, volgarmente detti i grigi (come se a noi Troll indoeuropei ci chiamassero i rosa ). Non si sono certo serviti del famoso Kubrik per le riprese, ma del vice aiuto sostituto agli effetti speciali del regista, tale Ildefonso Spumaroli, un italo americano che ha riassunto la sua esperienza in un libro dal titolo La natica sulla luna lunatica , la cui unica copia esistente fu da me ritrovata nella biblioteca del circolo bocciofilo di Scannagatti inferiore, e da cui ho tratto queste preziose informazioni. Le riprese sono state ritrasmesse da un satellite in orbita terrestre, che simulava una trasmissione lunare. I complicati calcoli non sono stati certo eseguiti con i ridicoli computer dell’epoca, ma dal matematico cinese Cin Ciam Pai col suo fedele pallottoliere. Le foto recenti sono in un certo senso autentiche, il Lem e le impronte sono state collocate in situ una quindicina d’anni fa, proprio per questa evenienza, grazie al ricognitore M4 finalmente riparato. Gli astronauti del progetto Apollo invece sono in buona fede quando sostengono di essere stati sulla Luna, sono infatti stati ipnotizzati e convinti di aver vissuto un’esperienza reale. Inutile e controproducente affrontarli per farli confessare, in quel caso infatti si attiva il comando post ipnotico detto direttiva 66 , riassumibile con la frase spaccagli il grugno .

  2. La testa dell’animale è troppo larga, sembra un coccodrillo…gli pterosauri invece avevano teste alquanto strette e alte, per cui quello mi sembra un pupazzo realizzato male…

  3. Scusatemi vedo che il link non indirizza alla pagina giusta… cliccate nel menù laterale dove è scritto GIANT PICS e SKULL PICS e se volete vedere invece i più piccoli… cliccate su LITTLE PEOPLE.

    ^_^

  4. Io ho trovato questo link… parla di “giganti”… ok il gigantismo esiste ed è una malattia che comporta un’eccessiva e precoce crescita della statura corporea. Esso è causato da una proliferazione della somatotropina, meglio nota come ormone della crescita, che si verifica durante l’età pre-puberale. Uno dei più famosi giganti è stato Robert Pershing Wadlow (lo trovate in wikipedia – andate in fondo alla pagina a collegamenti esterni per vederne di più) ma tutti questi? Saranno veri “giganti” come lui?

    http://www.stevequayle.com/Giants/index2.html

    mentre questa recente scoperta è stata ben presto smentita ^_^

    http://padmasrinivas.blogspot.com/2007/05/bhimas-son-gadotkach-like-skeleton.html

Rispondi a Tecla Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*