Categorie
Blog Psicologia dell'insolito

Chi ha spento il lampione?

Lampione

Vi è mai capitato camminando per strada che un lampione sembrasse spegnersi al vostro passaggio? Potrebbe essere solo una coincidenza, ma c’è anche chi pensa che si tratti di un fenomeno se non paranormale almeno molto insolito…

Uno di questi è il lettore Pietro Cigolini che mi scrive:

Mi sono interessato al fenomento della Street Lamp Interference perchè penso di esserne soggetto (mi capita infatti talvolta di spegnere i lampioni per strada). Non mi sono fatto certo suggestionare dalla cosa e ho cominciato a cercare su Internet.

La risorsa più interessante che ho trovato è un’indagine dell’ASSAP negli USA che nel 1993 ha voluto archiviare una serie di esperienze probabilmente legate al fenomeno. A quanto pare però l’interesse sembrerebbe scemato.

Ho voluto quindi scrivere un post a riguardo sul mio blog. Vorrei chiedervi se voi avete qualche risorsa a riguardo e/o siete interessati ad approfondirne le dinamiche.

Quello della SLI è un argomento che mi ha sempre incuriosito. Anche a me, naturalmente, è capitato di vedere un lampione che si spegneva nella strada in cui passavo. Poco dopo, magari, si riaccendeva anche.

Ho provato a indagare un poco e ho visto che le lampade al sodio che di solito si trovano sulle strade hanno un ciclo di vita ben definito. Quando raggiungono la fine di questo ciclo iniziano a spegnersi e poi a riaccendersi, finchè un giorno non si riaccendono più e devono essere sostituiti.

Se capita di passare quando la lampada quasi scarica si spegne si può facilmente avere l’impressione di essere responsabili di quello spegnimento. La nostra mente è fatta in modo da trovare sempre una causa e un effetto anche quando si trova davanti a fatti che non sono per nulla correlati. Le superstizioni si basano proprio su questo meccanismo.

Tuttavia, chi ritiene la SLI un effetto reale, sottolinea che il numero di episodi segnalati è troppo grande per essere solo una coincidenza (in realtà, dipende da quante lampade si prendono in considerazione in questo calcolo) e che il fenomeno si ripete spesso alle stesse persone (questo sarebbe già più interessante).

Se dunque anche a voi è mai successo qualcosa del genere mi piacerebbe leggere i vostri racconti o i vostri commenti se, invece, pensate esistano altre spiegazioni.

Ora, con la bella stagione, si hanno più occasioni per camminare di strada la sera, con i lampioni accesi, e dunque ci saranno maggiori possibilità di vivere episodi di SLI. Segnalatemeli.

65 risposte su “Chi ha spento il lampione?”

io premetto sento delle presenze.cmq tutto ha inizio il 2010 il mio ragazzo inizia ad avere dei broblemi di salute ma per circa un anno non capiamo il problema deve nuovamente farsi visitare in qull unica occasione decido di accompagnarlo.non trovavo parcheggio e lo faccio scendere per recarsi dal medico io nel frattempo continuo a girare,vedo un parcheggio faccio manovra spengo la macchina e il lampione nello stesso istante si spegne sulla mia testa.ho pensato che qualcosa non andava arriva il mio fidanzato mi dice tutto apposto,io invece gli dico cambiamo medico non mi convince più la tua situazione di salute,continuiamo a parlarne recandoci verso localita’ marine e da tutte le parti notavo spegnere lampioni anche tre di seguito. riesco a convincerlo prenoto da un altro medico diagnosi tumore .poche speranze di vivere.cmq e stato miracolato oggi vive con tutti i controlli del caso.mai più visti spegnere lampioni con quella frequenza se non pochi giorni fa sempre per il mio compagno ma venerdì sapro risposta.io credo che siano degli angeli del cielo a mandarci dei segnali .ciao a tutti.

Il potenziale elettrico di ogni singola cellula (calcolato tra esterno ed interno) ė di circa 60 mV. Questo potenziale, si neutralizza passando di cellula in cellula e creando una sorta di corrente. Supponendo di poter convogliare peró tutte queste cariche in due soli poli la ddp raggiungerebbe la cifra di circa 6*10^11 V… Piuttosto ragguardevole certo, sebbene sarebbe una corrente a basso amperaggio e che quindi ne risulterebbe un wattaggio inferiore: se la matematica mi assiste, di ca. 60000 W dunque cmq molto alta essendo sufficiente ad alimentare 30 lavatrici che lavorano in contemporanea…

Stasera mi è capitata una cosa stranissima ma che mi ha divertita parecchio. Mi trovavo in auto insieme al mio ragazzo e sua cugina e, premetto di essere stata in una situazione di forte stress, ad un tratto ho iniziato ad avvertire una forte nausea ed ho chiesto al mio ragazzo di accostarsi e farmi scendere per prendere un po’ d’aria. Ho camminato un po’ ed ho notato che i lampioni su di me si spegnevano al mio passaggio al che, scherzando, il mio ragazzo mi ha detto “ma spegni i lampioni? riaccendili che fa buio” allora, sempre scherzando, mi sono rivolta con lo sguardo verso un lampione dicendo “accenditi” e di fatti si è acceso. Credendolo una buffa coincidenza mi misi a ridere e riprovai con un altro lampione indicandolo con le mani e nuovamente successe l’identica cosa. Iniziai a correre per tutta la strada da un lampione ad un altro e ogni lampione sotto il quale mi fermavo (in sequenza casuale) e che indicavo con le mani si spegneva o riaccendeva. Questo giochetto mi ha divertita molto! Sarà durato una quindicina di minuti e sarebbe durato anche più a lungo se il mio ragazzo e sua cugina non mi avessero detto che gli stavo mettendo paura e che volevano andarsene via!! Ci siamo incamminati verso casa e ancora per molti metri i lampioni sopra di noi si spegnevano o riaccendevano al nostro passaggio! Ho subito cercato su internet e ho trovato questo articolo. Sarebbe bello riuscire a dominare a pieno questa facoltà…E non credo sia stata soltanto una coincidenza! La situazione era strana, sembrava che avessi in mano un telecomando…

Qualcuno potrebbe pensare che scherzo, ma proprio la settimana scorsa mi è capitata una cosa veramente strana e attinente. Stavoa spettando un mio collega per un passaggio facendo avanti e indietro er la strada. Appena passato sotto un lampione questo si è spento e una volta oltrepassato si è riacceso. Un caso ho pensato continuando con il mio avanti e dietro. Appena sotto il lampione si è spento di nuovo , pochi secondi e si è riacceso. ho ricominciato a camminare e il fenomeno si è ripetuto stessa dinamica. Mi si sono illuminati gli ochi, sono anni che cerco un fenomeno strano, ma reale. In pieno spirito di scoperta ho formulato le mie ipotesi, niente magnetismo o squarci spaziotemporali, semplicemente ho detto ( ma io vado avanti e indietro percorrendo gli stessi 30 metri circa nello stesso tempo e se il tutto fosse solo questo?
Infatti. La lampadina si spegneva a cadenza regolare con o senza di me sotto io sono incappato nella casualità di trovarmici sotto e percorerre la mia distanza proprio nel tempo necessario al che si ripetesse. Inquietante vero?
Anche questa volta mi devo accontentare di una spiegazione logico-scientifica 😀

Questa sera stavo guardando un documentario su Sky nel quale ho sentito per la prima volta il termine Slider, da li è stato un attimo fare una ricerca su internet ed imbattermi in questo blog.
Mi capita ogni tanto di passare in macchina sotto ad un lampione e vederlo spegnersi, niente di tale se non semplici coincidenze, lavoro nel campo dell’elettronica e conosco bene il funzionamento degli apparati elettrici come le lampade. Che ti capiti una o due volte la settimana, considerando che passi sotto a migliaia di lampioni e che puoi vederli spegnere solo se ci sei vicino rientra in una semplice statistica.
Quello che però non mi spiego è perchè da quand’ero molto giovane, solo in certi periodi, la frequenza è talmente elevata da non poter pensare ad una semplice coincidenza, ma soprattutto il sincronismo, e cioè il fatto che si spenga solo il lampione più vicino e non uno qualsiasi di quelli più avanti che posso comunque vedere.
Come per altre persone che qui hanno raccontato la loro esperienza, mi capita quando sono in un particolare stato d’animo, con qualche pensiero nella mente non necessariamente negativo.
Adesso sono un paio d’anni che non mi succede, ma leggendo questo blog mi sono identificato e ho voluto raccontare un’esperienza che mi fa pensare anche se non mi terrorizza e che sinceramente ho sempre tenuto per me, per non dare l’mpressione di essere “fuori” .
Sono incuriosito e farò altre ricerche. Ma visto che non sono solo mi sento anche un pò sollevato.

Boh, io so che per quanto mi riguarda non è suggestione perché se ne rendono conto pure i miei amici.
Mi capita più spesso quando sono teso per qualche motivo.
In pratica spesso quando passo sotto i lampioni, quelli – e quelli vicini – si spengono . Poi magari dopo un po’ si riaccendono.

E se sono molto teso fulmino le lampadine in casa. (ma questo forse è già più diffuso)

Vi consiglio agata e la tempesta. E’ un bel film e un po’ si parla del fenomeno.
Niente di ché in realtà, come ricerca scientifica. Però il film è bello bello.

A me capita tutti i giorni e con gli stessi lampioni…; non solo , ho un navigatore in auto che si spegne regolarmente nei soliti punti di alcune strade che frequesto abitualmente , anche a ore diverse. Non credo sia collegabile al primo episodio di SLI , ma è comunque inquietante.

mi serve aiuto …io non mi limito solo a spegnere i lampioni …ma faccio saltare la corrente ovunque io mi trovi

queta sera ho fatto spegnere tutti i lampioni di un intera piazza ….

un mio amico non ci credeva …allora mi sono messo davanti ad un lampioncino ..e gli ho detto entro pochi secondi si accendera!!!
cosi e’ stato

qualcuno mi puoi dare una mano ….mi sembro posseduto

È parecchio tempo che non mi succede più, però prima era la prassi, troppe coincidenze per essere solo delle coincidenze.

Ho un mente razionale ed ho sempre cercato una ragione scientifica, per arrivare poi alla conclusione che la scienza è ancora carente su alcuni aspetti e la spiegazione scientifica è solo “non nota”.

Quello che posso dire è che soprattutto a piedi, senza cellulari (al tempo non esistevano) si spegnevano solo i lampioni dove passavo sotto e potevo tener d’occhio tutto il viale.

Una sera stavo passeggiando con uno scettico cronico, se ne sono spenti 7 su 21, solo quando passavo e poi per diverse ore di osservazione non si sono più spenti.

L’unico denominatore che avevano questi eventi è che avevo litigato con i miei, difatti quando sono andato a vivere per conto mio il fenomeno si è talmente ridotto da non essere più preso in considerazione (una decina di eventi l’anno, a quel punto l’usura delle lampade è più plausibile).

Che dire, i miei amici pluritestimoni dicevano: “Diventa difficile non crederci”.

Del resto ogni cellula del nostro corpo ha una differenza di potenziale la suo interno (mi pare 1,4 volt ma non ricordo), ci sono circa tra 10^12 e 10^13 cellule nel nostro corpo, che dire, un bel po’ di corrente, qualcosa farà.

Quello che consiglio è trovare qualche elemento comune nei fenomeni, come stati d’ansia, di preoccupazione o di gioia o qualsiasi elemento che tenda ad imbrigliare il fattore casualità in schemi più rigidi, non dico scientifici, ma elementi ricorrenti per cercare di inquadrare il fenomeno.

Non abbiate paura di questi fenomeni, sono manifestazioni di qualcosa, la paura è data dall’ignoranza, cercando di aprire la mente e liberandosi dell’assurdo preconcetto di poter capire tutto e spiegare tutto forse potremo avere delle visioni più aperte, non dico capire e spiegare, ma se non altro conviverci serenamente e magari anche con umorismo.

Citazione da una sera con amici: “Non fare domande imbarazzanti a David altrimenti finiamo tutti al buio!”
Saluti a tutti

Io quasi tutti i lampioni…!!!! Ne spengo anke a file di 10!!!! E ogni volta mia cago addosso..!!! Una volta tornavo a casa per una via lunga e buia di campagna (quindi i lampioni nn potevano exere tnt sofiaticati) e già avevo paura xk ero solo… E in più cominciano a spegnersi TUTTI i lampioni..!!! Raga io ho proprio paura!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*