Categorie
Blog Psicologia dell'insolito

Chi c’è in quella foto?

Leandra mi scrive: «Salve massimo vorrei mandarle una foto scattata circa un anno fa…….ero nel negozio di una mia amica ma al momento dello scatto della foto lei era distante da me. A tal proposito volevo farle notare il volto alla mia sinistra…..l’ho notato ieri e non so se preoccuparmi».

Io tranquillizzerei Leandra: non vedo niente di cui preoccuparsi nella foto (a parte forse la mano non troppo ferma del fotografo – ma forse era un autoscatto?).

Quello che sembra un volto molto squadrato sulla destra (quasi una maschera) potrebbe essere qualunque cosa, in realtà: la foto è mossa e si vedono solo un paio di elementi (una possibile bocca, uno zigomo, un “ciuffo di capelli”) che potrebbero far pensare a un volto. Ma, come ripeto, potrebbe esser qualunque cosa: una sedia, uno scaffale, la stessa mano sinistra di Leandra che si muove…

Chissà magari tornando nello stesso luogo, e mettendosi nella stessa posizione in cui è stata scattata la foto, potrebbe esserci la possibilità di risolvere il mistero. Ma non necessariamente: se l’eventuale sedia o scaffale  sono stati spostati o se l’immagine è stata prodotta da qualcosa di estemporaneo (il braccio di qualcuno) non ci sarà modo di riprodurre la foto.

90 risposte su “Chi c’è in quella foto?”

la ringrazio per i consigli e attendo ke analizzi la foto :-))

volevo aggiungere che le persone alle quali mostrai la foto del cellulare non sapevano cosa io vedessi in quella foto quindi non furono da me suggestionate e comunque la foto in questione non è più in mio possesso…..

Appena mi approprio di un pc analizzo la foto e dico la mia, da buon fotoamatore vecchio stampo… 😉

Dalla mia esperienza comunque, e ne ho viste tante, mi sentirei di tranquillizzare l’amica Lea sul fatto che nn c’è nessun Diavolo che ti perseguita.

L’hai detto tu stessa riguardo alla foto del cellulare c’è chi l’ha vista e chi no il tutto, secondo me, in base al grado di suggetionabilità dell’osservatore.

In quanto al prete il suo comportamento credo sia poco etico, e te lo dice una persona tuut’altro che atea, nn mi piace chi approfitta delle paure altrui per raggiungere uno scopo.

Se poi vogliamo entrare nel tecnico fotografico sul perché gli spiriti si vedono in foto e nn dal vivo ormai con il digitale nn è più valida lacchia scusa che la pellicola viene impressionata da cose che l’occhio nn vede, ma quì andiamo sul complicato.

Se riesci amandare anche la foto con il cellulare è meglio e se devi avvicinarti a Dio fallo per fede e amore in lui, nn per le paure di qualche entità diabilica cho nn esiste.

ma si figuri può chiedermi qualsiasi cosa, siamo qui per capire……la foto non cel’ho più…..non capisco cosa intende quando mi domanda se le persone che hanno visto la foto erano esperte del settore……posso dirle che erano semplicemente degli amici niente di che…e comunque sono passati circa 3 anni da quell’episodio……forse 4 ……un’ultima cosa: il prete non ha mai visto la foto fui io a parlagliene…….

Conservi ancora le foto sul cellulare?Le persone che hanno visionato le foto erano esperte del settore foto ? mi scuso per le tante domande, ma senza materiale e’ difficile trarre conclusioni. E poi scusami se mi permetto, ma il consiglio del prete proprio no . Dicendoti di riavvicinarti alla chiesa dopo aver visto la foto, ha palesemente fatto capire che e’ una foto “diabolica”. Prima cerchiamo di capire , secondo me’ e’ proprio grazie al prete che si sono maturate in te’ queste preoccupazioni . X Massimo: non pensi ha una sovrapossizione di foto?il bordo del viso e’ sfuocato differentemente da tutto il contesto della foto. ciao a presto.

Una volta mi è successa un’altra cosa con il mio cellulare. Vi trovai uno foto autoscattatasi (spesso succedeva avendo il cel in borsa), foto che inizialmente sembrava non avere senso poi un giorno guardandola meglio vi notai due figure strane, un volto con un espressione non proprio felice e più in alto un serpente…ovviamente queste figure non erano ben definite ma osservando con attenzione si potevano notare;allorchè mostrai la foto a varie persone e tra queste alcune la vedevano come me altri non vedevano nulla. Un prete al quale raccontai l’episodio mi disse semplicemente di riavvicinarmi alla chiesa.

X Ettore.e chi non vorrebbe fare da spirito guida a Lea?X Lea,perche non provi ad effettuare una serie di foto tipo quella sopra e verificare se ci sono anomalie?questo e’ l’unico caso che ti e’ successo? da parte mia direi pareidolia.

quel negozio ormai è chiuso da tempo non potrei mai tornarci……resterà un mistero….o forse la soluzione è più vicina di quanto possiamo immaginare e mi sto “preoccupando” inutilmente…..

Massimo dice:chissa’ magari tornando nello stesso luogo ecc. ecc. Vuoi dire che vai tu’ per un eventuale controllo? Giovane ,bionda , e bellissima. speriamo si ripeta il fenomeno. Scusa Massimo ma non riesco ha focalizzare il volto il ciuffo o lo zigomo.potresti indicarlo nella foto ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*