Categorie
Blog Psicologia dell'insolito

L’edificio animato: una straordinaria illusione ottica

555 KUBIK_ extended version from urbanscreen on Vimeo.

Guardate come, attraverso una serie di affascinanti proiezioni 3D, gli artisti di Urbanscreen riescono a creare l’illusione di un edificio animato. Il palazzo in questione è la Galerie der Gegenwart, uno dei tre musei d’arte di Amburgo, in Germania, che costituiscono la Kunstalle Hamburger. La Galerie è dedicata all’arte moderna e, se non avete modo di farle visita di persona, almeno guardate questo stupefacente filmato.

0 risposte su “L’edificio animato: una straordinaria illusione ottica”

I prestigiatori NON affermano che le loro esibizioni siano soprannaturali. Sarebbero degli imbroglioni se le esibizioni fossero paranormali (visto che affermano che il trucco c’e’!). Il merito se lo prendono proprio con la capacita’ di mantenere nascosto il trucco nonostante l’osservatore ne sia informato, cosa che ne dimostra l’abilita’.

Cosa debba poi dimostrare di ‘non paranormale’ un grafico, dovresti chiarirlo meglio.

Nel pieno dell’era digitale è ora che il CICAP si aggiorni. In verità doveva farlo già da tempo (ma può farlo sempre) con i prestigiatori. Perché un prestigiatore o un grafico digitale devono prendersi il merito di ciò che mostrano e non lasciarlo ai vecchi cari fenomeni soprannaturali? Perché devono avere carta bianca con le loro affermazioni? Il grafico e il prestigiatore DEVONO DIMOSTRARE che ciò che mostrano è opera loro, altrimenti, non meno di maghi e fattucchiere, meritano l’appellativo di imbroglioni ed oscurantisti. L’universo newtoniano è una superstizione come le altre. Forza CICAP, fa il tuo dovere!

Spettacolare e complimenti.

P.S.e O.T. Per Luca M.

Interessante e bello il tuo sito ma nn ci vedo misteri da svelare.

E se qualche manipolatore di filmati (tipo ufo)avesse per le mani un programma del genere? Comunque e’ veramente incredibile , mai visto nulla di simile .Complimenti agli artisti di Urbanscreen .fenomenali e’ dire poco….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*