Categorie
Blog Magia & illusione Misteri? Strane Storie YouTube

Gustavo Rol: medium o impostore?

Gustavo Rol possedeva veri poteri paranormali o sapeva creare l’illusione di averli? Nel nuovo episodio di Strane Storie, la mia serie su YouTube, i segreti di un uomo che ha saputo comunque trasformarsi in leggenda:

Se non l’hai già fatto, poi, ti invito a iscriverti al mio canale per non perdere i prossimi episodi:

ISCRIVITI AL MIO CANALE YOUTUBE

Categorie
Blog Misteri?

Piero Angela e Rol: quante fantasie per difendere una favola

Quella di Gustavo Rol, il sensitivo torinese attorno al quale negli anni è cresciuto quasi un piccolo culto locale, è una storia che periodicamente riserva sorprese.

rol-angela

Una delle ultime riguarda Piero Angela, che ebbe modo di osservare Rol da vicino, non ne fu per nulla impressionato e descrisse criticamente le sue esibizioni nel suo libro Viaggio nel mondo del paranormale.

Categorie
Blog Libri Magia & illusione Misteri?

Il mistero del Grande Zirmani

Martedì 14 giugno sarò con Raul Cremona e Alfredo Castelli, alla Libreria Rizzoli (in Galleria a Milano), per dipanare il “mistero” del Grande Zirmani.

Raul Cremona: il grande Zirmani

Chi fu costui? Raul ha condotto una lunga indagine che ha portato alla luce la figura di questo straordinario millantatore…

Categorie
Blog Magia & illusione

Quando lo scienziato si lascia buggerare… il prestigiatore lo soccorre

L’astronomo francese Camille Flammarion diceva: «Gli scienziati sono forse le persone più facilmente ingannabili, perché le osservazioni scientifiche sono sempre oneste, perché con la natura – si tratti di un astro o di una molecola – non c’è da stare in guardia, e perché gli scienziati sono abituati a constatare semplicemente i fatti che si presentano».

maga truffe paranormali, prestigiatori CICAP

È per questi motivi che diversi scienziati che si sono occupati di paranormale si sono lasciati mettere nel sacco da più o meno abili ingannatori. Ecco come difendersi…

Categorie
Blog Misteri? Podcast L’esploratore dell’Insolito

#8: La leggenda dell’uomo di Neanderthal sotto ghiaccio

Ultimo episodio del mio podcast, L’esploratore dell’insolito, per il 2014.

Questa volta vi racconto la clamorosa vicenda del presunto “uomo di Neanderthal” conservato sotto ghiaccio nel Minnesota…

Categorie
Blog Creatività

Un addio a Tullio Regge, simpaticissimo genio

Ci ha lasciati lo scorso 23 ottobre Tullio Regge, uno dei più grandi fisici italiani, oltre che Garante scientifico del CICAP e persona a cui ero particolarmente affezionato.

Aveva aderito al progetto del CICAP da subito e aveva partecipato sempre con entusiasmo a tutte le iniziative in cui lo avevamo coinvolto. Da parlamentare europeo, nel 1994 aveva anche cercato di far passare una legge per l’istituzione di un centro europeo per gli avvistamenti di oggetti volanti non identificati.

Categorie
Blog Magia & illusione

Quando lo scienziato si fa ingannare

È un tema ricorrente, ma ogni tanto fa bene rinfrescare la memoria. L’appiglio mi arriva dalla mail di Federico, di 13 anni, che mi scrive:

«Ma davvero uno scienziato può essere ingannato? Non dovrebbero essere persone più intelligenti della media? E allora, come è possibile che qualche medium imbrogli uno scienziato, vorrei che me lo spiegasse. Grazie».

L’astronomo francese Camille Flammarion diceva: «Gli scienziati sono forse le persone più facilmente ingannabili, perché le osservazioni scientifiche sono sempre oneste, perché con la natura – si tratti di un astro o di una molecola – non c’è da stare in guardia, e perché gli scienziati sono abituati a constatare semplicemente i fatti che si presentano». È per questi motivi che diversi scienziati che si sono occupati di paranormale si sono lasciati mettere nel sacco da più o meno abili ingannatori.

Famoso il caso della medium Eusapia Palladino, dichiarata genuina dal fisiologo Premio Nobel Charles Richet e dal criminologo Cesare Lombroso, ma ripetutamente sorpresa a imbrogliare. O quello di Ted Serios, l’uomo che diceva di potere fotografare il proprio pensiero: dichiarato genuino da un famoso psichiatra fu sorpreso da due prestigiatori mentre nascondeva tra le mani un piccolo visore con diapositiva.

Anche Nina Kulagina, la russa che spostava gli oggetti: non si esibì mai in condizioni controllate ma convinse dei suoi poteri numerosi parapsicologi russi e americani. Osservando i suoi filmati, però, i prestigiatori sono riusciti a individuare i possibili trucchi utilizzati: fili invisibili e calamite nascoste.

In Italia, qualche tempo fa fece parlare di sé il torinese Gustavo Rol: i suoi giochi con le carte, ammirati da Fellini e dall’avvocato Agnelli, non riuscirono tuttavia a convincere nessuno al di fuori della sua cerchia di ammiratori. Il rifiuto di Rol di lasciarsi filmare e di esibirsi di fronte ad esperti di trucchi non fa che confermare il suo timore di essere scoperto.

Il caso più famoso, tuttavia, resta quello di Uri Geller, che riuscì a convincere scienziati anche famosi, di poter piegare i cucchiaini con la forza del pensiero: almeno fino a quando l’illusionista James Randi dimostrò come si potevano realizzare i suoi stessi fenomeni con abili manipolazioni. Geller avrebbe potuto convincere tutti gli scettici che i suoi poteri erano reali, ma da quando i suoi possibili trucchi divennero di dominio pubblico si rifiutò di sottoporsi a esperimenti in condizioni controllate.

Federico, guarda questo filmato-cartone animato tratto da SuperQuark, è un buon riassunto della questione:


Ti è piaciuto questo post? Iscriviti alla mia newsletter per non perdere i prossimi e restare aggiornato. Riceverai ebook e video esclusivi e gratuiti.


Massimo Polidoro

Scrittore, giornalista e Segretario del CICAP, è stato docente di Metodo scientifico e Psicologia dell’insolito all’Università di Milano-Bicocca. Allievo di James Randi, è Fellow del Center for Skeptical Inquiry (CSI) e autore di oltre 40 libri e centinaia di articoli pubblicati su Focus e altre testate. Rivelazioni e Il tesoro di Leonardo sono i suoi libri più recenti, insieme ai thriller Il passato è una bestia feroce Non guardare nell’abisso. Segui Massimo anche su FacebookTwitter, PeriscopeInstagram, Pinterest, Telegram e la sua newsletter (che dà diritto a omaggi ed esclusive). Per invitarmi a tenere una conferenza scrivete qui.