Categorie
Blog Complotti e cospirazioni

JFK: un’intrigante ipotesi sul primo sparo

Massimo Polidoro nella Dealey Plaza a Dallas: alle sue spalle il tratto di strada in cui il presidente Kennedy fu colpito e l'edificio noto come Texas School Book Depository dal sesto piano del quale Lee Harvey Oswald sparò tre colpi.

Il 22 novembre del 1963, a Dallas, il presidente Kennedy veniva ucciso da tre colpi di fucile sparati da Lee Harvey Oswald appostato al sesto piano del Deposito di Libri del Texas in Dealey Plaza (quello che si vede alle mie spalle nella foto). Appurato che di storie di complotti e cospirazioni ne sono fiorite a decine in questi quasi 50 anni, ma nemmeno una riesce a superare l’esame delle prove a sostegno, resta il fatto che Oswald sparò tre colpi. Orbene, di quei tre colpi è stato chiarito “ad nauseam” il percorso seguito dal secondo (quello che ha ferito prima Kennedy e poi il Governatore Connolly seduto davanti a lui e che i cospirazionisti, alterandone il percorso, chiamavano il “proiettile magico”) e dal terzo (quello fatale che ha centrato la testa del presidente). Ma c’era sempre un bel punto di domanda su che fine avesse fatto il primo colpo che aveva mancato il bersaglio.

Categorie
Blog Crimini e gialli Notizie

Venerdì parliamo di “JFK” a Torino. Vi aspetto

"Chi ha ucciso JFK?" Massimo Polidoro ne parla venerdì 9 settembre 2011 al Mausoleo della Bela Rosin (Torino)

Dal comunicato stampa del CICAP-Piemonte: “Grandi gialli della storia: chi ha ucciso il presidente Kennedy?”. Il 22 novembre 1963 J.F. Kennedy veniva mortalmente ferito da alcuni colpi di arma da fuoco. Da subito cominciarono a circolare le più disparate teorie su colpevoli veri e presunti e ancora oggi, a quasi 50 anni dal delitto, la verità ufficiale non è universalmente accettata. Massimo Polidoro ha condotto un’indagine storica e scientifica sul caso e presenterà al pubblico le sue conclusioni.

Categorie
Blog Complotti e cospirazioni Notizie

Chi ha ucciso JFK? Speciale complotti su “Focus Storia”

Chi ha ucciso JFK? Su Focus Storia (febbraio 2011).
Chi ha ucciso JFK? Su Focus Storia (febbraio 2011).

Sul nuovo numero di Focus Storia (febbraio) compare un dossier dedicato a “complotti e congiure”. Tra gli argomenti (Da Catilina al Rinascimento, gli intrighi di palazzo; Segreti di stato e verità nascoste; La congiura dei Pazzi…) anche un mio articolo dedicato alle teorie della cospirazione sulla morte del Presidente Kennedy e le ultime ricostruzioni.

Categorie
Blog Complotti e cospirazioni

JFK: forse c’è Oswald alla finestra in quel filmato…

L'attore Gary Oldman nei panni di Oswald nel film "JFK" di Oliver Stone.

A 46 anni esatti (ieri) dalla morte del presidente Kennedy (che aveva proprio 46 anni nel 1963) le agenzie di stampa lanciano l’ennesimo scoop sull’assassinio: in un vecchio filmato, ora restaurato, si vedrebbe Lee Harvey Oswald alla finestra del sesto piano del Texas School Book Depository pronto a sparare!

Categorie
Crimini e gialli Libri

Grandi gialli della storia

Un’indagine storica e scientifica da Jack lo Squartatore ai delitti del Mostro di Firenze

Categorie
Complotti e cospirazioni Crimini e gialli

Chi ha sparato (davvero) a JFK?

JFK arriving in Dealey Plaza

Ricorderete quest’estate la notizia dell’Ansa secondo cui una serie di test italiani avrebbe dimostrato che Oswald non poté sparare (da solo) e uccidere il presidente Kennedy. Bene, oggi ho il piacere di ospitare sul mio sito un’inchiesta esclusiva del principale esperto italiano sulla questione, Diego Verdegiglio, che ha condotto un’analisi punto per punto di questi test. I risultati sono davvero illuminanti.

Categorie
Complotti e cospirazioni Crimini e gialli

Chi ha ucciso JFK? Il nuovo podcast

JFK shot in Dealey Plaza

Il 22 novembre di 44 anni fa John Fitzgerald Kennedy, il più amato tra i presidenti americani, veniva assassinato a Dallas nel corso di una parata pubblica. Ancora oggi, in tanti ritengono che JFK sia stato vittima di un complotto. Ne parlo, nella nuova puntata del mio podcast, con il più grande esperto italiano di questa vicenda, Diego Verdegiglio.