Categorie
Blog Misteri?

Le linee di Nazca: un “culto del cargo”?

Durante la seconda guerra mondiale, aerei merci americani scaricavano sulle isole del Pacifico cibo, indumenti, tende e attrezzi per rifornire i soldati. Alla fine della guerra, gli isolani che avevano in parte beneficiato di quei doni tentarono di fare tornare gli aerei (i cargo), costruendo false piste d’atterraggio, aerei di bambù e aeroporti di cocco e paglia. Questa forma di rituale magico-religioso prese il nome di “Culto del cargo” (cargo cult).

Ebbene, secondo alcuni l’idea del cargo cult spiegherebbe anche i celebri disegni di Nazca, in Perù. Le lunghissime linee e i giganteschi disegni di animali sarebbero infatti, secondo costoro, un tentativo degli antichi peruviani di fare tornare “astronauti preistorici” con i loro doni. Alcuni invece  ritengono che sarebbero stati gli stessi astronauti, evidentemente extraterrestri, a tracciare i disegni, visibili solo dall’alto.