Categorie
Blog Mete mysteriose Storia insolita

Il caso dei nuotatori del deserto

È possibile che nel deserto libico, noto anche come il “Deserto estremo”, un forno bollente che inaridisce ogni segno di vita in estate, dove l’umidità può scendere fin sotto il 20% e dove addirittura per secoli può non cadere mai una goccia d’acqua, esistesse un tempo un paesaggio fertile con “città bianche come colombe”, come raccontano le leggende e le tradizioni locali?

Una spedizione guidata dall’archeologo tedesco Rudolph Kuper, dell’Istituto Heirich Barth dell’Università di Colonia, ha cercato di rispondere a questa domanda. È vero, un tempo qui c’era il mare, ma si parla pur sempre di 40 milioni di anni fa. In tempi più recenti, però, intorno ai 7000 anni fa, è quasi certo che qui sia vissuta una popolazione.