“Eppure si crede”: aperte le iscrizioni al Convegno CICAP

Convegno “Eppure si crede” a Padova - 4-5 ottobre 2008

Tra il 4 e il 5 ottobre si terrà a Padova un Convegno del CICAP (organizzato dal CICAP-Veneto). E’ il primo di una serie di incontri che porteranno allo specialissimo “Convegno del ventennale” che si terrà tra un anno (ottobre 2009). E’ prevista la partecipazione di molti amici, tra cui naturalmente Piero Angela. Ovviamente ci sarò anch’io, per parlare del perchè ci piace credere ai complotti. Eccovi di seguito il comunicato ufficiale – il programma completo lo potete trovare qui:

All’alba del XXI secolo, tra missioni nello spazio, straordinarie nuove scoperte scientifiche e progressi della medicina, non solo sopravvivono ma prosperano credenze irrazionali e superstizioni degne del medioevo. Come sempre guaritori promettono cure miracolose, astrologi affermano di potere prevedere il futuro osservando le stelle e sensitivi sostengono di potere risolvere qualunque problema di amore, salute o lavoro attraverso filtri e riti magici.

Ma al vecchio bagaglio di credenze magiche si sono aggiunte negli anni numerose nuove pseudoscienze, molto più subdole perchè credute (o spacciate) per vere anche da legittimi scienziati. E’ il caso, per esempio, di chi vorrebbe trasformare suggestioni di tipo religioso in dogmi scientifici, come cercano di fare i moderni “creazionisti”, acerrimi negatori di Darwin e dell’evoluzione delle specie. Oppure come chi sostiene che molecole d’acqua pura, prive di qualunque altra sostanza attiva, sarebbero in realtà potenti medicine grazie a misteriose proprietà “magiche” tutte da dimostrare, come avviene con l’omeopatia. O, ancora, c’è chi immagina spiegazioni pseudoscienfitiche per i cosiddetti cerchi nel grano o chi ipotizza complotti globali per avvelenare il mondo intero attraverso le scie degli aeroplani.

Per discutere di questo e altro ancora, il CICAP organizza a Padova, per il 4 e 5 ottobre, un Convegno intitolato “Eppur si crede… Superstizioni e credenze all’alba del XXI secolo”. L’incontro, che si tiene presso la Fornace Carotta (Via Siracusa 61), vede la partecipazione di alcuni tra i più noti scienziati e studiosi che in questi anni si sono occupati di scienza, pseudoscienza e credenze irrazionali. Interverranno, tra gli altri, l’astrofisico Steno Ferluga, l’ordinario di Psicologia del mezzi di comunicazione di massa Luciano Arcuri, i chimici Luigi Garlaschelli e Simone Angioni, la biologa Beatrice Mautino, il patologo Giorgio Dobrilla, l’ingegnere Francesco Grassi, lo studioso di bufale e leggende Paolo Attivissimo e il Segretario del CICAP Massimo Polidoro.

Per allietare la serata, inoltre, è prevista una conferenza-spettacolo dal titolo “Magia? Illusioni del paranormale”. La conferenza presenta il punto di vista del CICAP riguardo alle indagini sui fenomeni misteriosi, con sorprendenti dimostrazioni “dal vivo” di facoltà apparentemente paranormali. Con Marco Morocutti del CICAP e il prestigiatore Nicolas D’Amore.

Infine, è previsto nel corso del convegno un intervento straordinario di Piero Angela.

Poiché i posti disponibili sono solo 200, è necessario iscriversi anticipatamente, usando la scheda di iscrizione a questa pagina, per non rischiare di restare fuori.
Vi aspettiamo.

Share:

0 risposte

  1. cmartello : per darti una risposta sarebbe opportuno che portassi degli esemi. Quali sono gli articoli che non ti convincono? Se no si possono fare solo discorsi generici che non servirebbero a molto….
    Attendo una tua risposta
    ciao
    Marco

  2. Premetto che sono una persona scettica nei confronti del paranormale e simili ma con tutto il rispetto ho letto molti articoli e spiegazioni a fenomeni analizzati dal CICAP e mentre alcune spiegazioni mi hanno convinto altre mi sono apparse subito pretestuose e raffazzonate; sembrano buttate la’ solo per negare un determinato fenomeno e se si è effettivamente manifestato non credete sia mai avvenuto. Dovreste avere un approccio piu’ aperto e sincero, mi sembrate un po’ come atteggiamento a quello della Chiesa, voi adepti di una religione pero’ laica e negazionista che non ammette altra spiegazione all’infuori di quella affermata da voi. In alcuni casi potreste semplicemente, piuttosto che arrampicarvi sugli specchi con spiegazioni implausibili, affermare di non avere al momento spiegazioni scientifiche per quel determinato fenomeno.
    Grazie, saluti

  3. Convegno non saprei, anche a me piacerebbe se si riuscisse a organizzare qualche cosa di grosso anche al Sud (anche se i tentativi fatti finora non hanno dato grandi risultati). Tuttavia, la sera del 3 ottobre sarò a Carmiano, in provincia di Lecce, per una tavola rotonda su “scienza e fede”. Se qualche lettore pugliese farà un salto al dibattito, mi farà piacere salutarlo. E poi, il giorno dopo, naturalmente sarò a Padova con Piero Angela per il Convegno organizzato dal CICAP-Veneto: http://www.cicap.org/new/articolo.php?id=273602 (e siete tutti invitati).

    msm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *