Categorie
Blog

Il Convegno è finito: rientro da un’esperienza “magica”

Sono rientrato solo ora dal Convegno (per noi che stiamo dietro le quinte il lavoro relativo al Convegno continua e, per certi aspetti, inizia solo ora). Sono stanchissimo, ho dormito davvero poco in questi giorni, ho corso da tutte le parti per questa o quella incombenza, ho incontrato qualche centinaio di persone, mangiato di corsa o non mangiato affatto… insomma, ho fatto né più né meno quello che fanno tutte le persone che fanno parte dello staff di un Convegno del CICAP. Ma, proprio come ogni persona che fa parte dello staff, me ne torno a casa con una valigia ricolma di soddisfazioni, risate, entusiasmo, nuove amicizie, momenti toccanti, esperienze sorprendenti…

Ho anche cartelle piene di documenti, carte, idee, progetti, riviste, libri, bigliettini e proposte che i partecipanti al Convegno mi hanno lasciato e su cui ragionerò con calma nelle prossime settimane. E poi ho qualcosa come 874 messaggi di mail accumulatisi in questi giorni che attendono risposte…

Insomma, lasciate che mi riprenda un attimo, e poi vi racconterò qualcosa di questo XI Convegno per molti aspetti superlativo e, senza dubbio, tra quelli meglio riusciti nella storia ventennale del CICAP.

Per il momento, voglio solo fare un ringraziamento GRANDISSIMO a tutte le ragazze e i ragazzi che si sono fatti in quattro perché tutto riuscisse perfettamente: voi sapete che mi rivolgo esattamente a voi (più avanti vi nominerò tutti quanti) e sapete anche che nulla di quello che è successo sarebbe riuscito altrettanto bene senza il vostro impegno.

E poi GRAZIE a tutti gli straordinari relatori e ospiti che con la loro presenza, le loro parole, i loro sorrisi, le loro battute e la loro grande disponibilibità hanno reso memorabile il Convegno.

E, infine, GRAZIE a tutti voi che siete venuti a seguire il Convegno: tutto questo lo abbiamo fatto per voi (e per noi) e leggere nelle vostre mail o nei commenti sul web (come quelli sul blog del caro amico Paolo Attivissimo) che avete apprezzato i nostri sforzi è la più grande soddisfazione.

Ci aggiorniamo prestissimo. Per ora, buonanotte a tutti.

P.S. La bella foto sopra è di Giampaolo Prampolini, che me ne ha fatte avere anche altre molto belle e che spero di poter pubblicare presto. Naturalmente, insieme a quelle che sta selezionando la straordinaria Cristina, così come sta facendo l’eccezionale Alberto. E poi spero proprio di ricevere presto anche quelle che voi che c’eravate vi siete fatti scattare con me (anch’io li voglio i souvenir, che vi credete!).

39 risposte su “Il Convegno è finito: rientro da un’esperienza “magica””

Ciao, pur non essendo intervenuto di persona al convegno (ma mi avete visto prorpio li, sul grande schermo!!!:-)) mi sento di rispondere a Grazia che persegue (giustamente) la via razionale per scoprire il “metodo” cun cui Francesco Tesei ha realizzato un effetto. Un mentalista preparato, come Francesco, impiega molti hanni per realizzare un effetto come questo…probabilmente non troverai la spiegazione ne in un libro, ne in un blog come questo. Sarebbe un pò come cercare un tesi di laurea sul manuale delle Giovani Marmotte. Se, invece, ti interessa l’illusionismo in generale, questo è un altro discorso e Massimo saprà sicuramente consigliarti alcuni titoli per principianti. Ciao e buon studio. Francesco

http://www.myspace.com/francescobusani

Grazie.

Vada per i quaderni (gli altri li ho già letti), chissà che non mi diano qualche spunto utile per risolvere “l’enigma di Tesei”!! ;-))

Sich..rimango in attesa sia per Dvd che per libro,allora!! Nel frattempo, non è che potresti consigliarmi un libro che tratti argomenti analoghi?

Grazia: “L’illusione del paranormale” è esaurito da molto tempo. C’è però in discussione la possibilità di ristamparlo. Spero accada presto, in quel caso tieni d’occhio il sito e lo saprai sicuramente.

Massimo, un’informazione: il tuo “L’illusione del paranormale” risulta esaurito su Prometeo. Sai se sarà di nuovo disponibile?Se si,quando?Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*