Categorie
Blog Notizie

“MISTERI”: arriva l’Enciclopedia del CICAP

Il CICAP presenta la sua prima Enciclopedia dei Misteri e lo fa al Convegno che si apre giovedì 9 ottobre ad Abano Terme. Si tratta di un volume curato interamente dagli esperti del Comitato e che copre ogni ambito dell’insolito e del misterioso: da “Abominevole uomo delle nevi” a “Zombi” oltre 1000 definizioni, con schede spesso approfondite come articoli. Parapsicologia, spiritismo, teorie del complotto, medicine alternative, paranormale religioso, ufologia, criptozoologia, fanta-archeologia… nulla sfugge alla lente del CICAP.

Il volume, oltre che al Convegno, è comunque da ora disponibile anche sul sito del CICAP a questa pagina. Come già ha fatto il sito del CICAP, vi propongo anch’io di seguito l’introduzione che ho scritto per il volume:

INTRODUZIONE A “MISTERI. L’enciclopedia del CICAP”

di Massimo Polidoro

Il paranormale è ovunque. È nei programmi televisivi che promettono “sensazionali scoop” e “rivelazioni clamorose”, nell’oroscopo alla radio, nei servizi spesso superficiali dei giornali, nei libri che vendono milioni di copie. È nelle chiacchiere con gli amici, nelle storie che ci si racconta attorno al fuoco, negli aneddoti di famiglia, nelle superstizioni tradizionali. È nelle esperienze strane che possono capitarci ogni giorno: déjà vu, sogni premonitori, presagi…

Insomma, che lo vogliamo o no, che ce ne rendiamo conto o no, il paranormale fa parte della nostra vita quotidiana. E, allora, visto che non gli si può sfuggire, perché non cercare di conoscerlo meglio?

Cercare di capire, e quando possibile spiegare, il mondo del paranormale e del mistero è quello che il CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale) fa dal 1989.

Da allora, il Comitato ha raccolto una documentazione sterminata, analizzato centinaia di casi e formato decine di esperti nei campi più disparati di cui si compone il “mistero”: dalla parapsicologia allo spiritismo, dalle pseudoscienze alle medicine alternative, dalle teorie dei complotti alle leggende metropolitane, dalla magia all’ufologia, dall’archeologia misteriosa all’astrologia, dal paranormale religioso alla criptozoologia. Sono tante le facce che può assumere il mistero e affrontarle tutte con competenza non è un lavoro che si possa improvvisare. Per questo, da sempre, il CICAP coltiva e indirizza verso questi argomenti le competenze più disparate. Fanno parte del Comitato, vi aderiscono o, semplicemente, prestano la propria consulenza: antropologi, archeologi, astrofisici, biologi, biotecnologi, chimici, criminologi, etologi, farmacologi, fisici, filosofi della scienza, fisiologi, genetisti, geologi, ingegneri, logici, matematici, medici, meteorologi, neurologi, oncologi, psichiatri, psicologi, semiologi… E poi tecnici di varie discipline, specialisti della comunicazione e dell’informatica, illusionisti e prestigiatori e, naturalmente, giornalisti e scrittori.

Un ventaglio di specialità che, ormai, permette al CICAP di affrontare ogni mistero finisca sulle pagine dei giornali con gli strumenti più adatti. E che, oggi, ci ha permesso di raccogliere oltre 1000 voci per questa Enciclopedia dei Misteri curata dal CICAP. Un vero e proprio prontuario per ogni occasione.

Si tratta di un volume che viene da lontano. Nel 1997 ebbi modo di realizzare e mandare in stampa un Dizionario del paranormale. Conteneva circa un terzo delle voci che trovate in questa Enciclopedia e si concentrava quasi unicamente sulla parapsicologia e lo spiritismo. Voleva essere il primo tentativo di sistematizzare le conoscenze acquisite dal CICAP a una decina d’anni dalla sua nascita.

Quasi contemporaneamente, il Comitato apriva un sito web e decideva di rendere disponibili al pubblico una serie di approfondimenti in ordine alfabetico realizzati dai principali esperti del CICAP.

L’Enciclopedia che avete tra le mani, dunque, raccoglie molte delle voci del mio Dizionario, diverse tra quelle contenute in un altro Dizionario dell’illusionismo che avevo pubblicato un anno prima e gran parte delle voci dell’Enciclopedia online del CICAP. Tutte queste voci sono state oggi riviste, aggiornate e ampliate e a esse si sono aggiunte decine di nuove voci, realizzate ad hoc per questo volume.

Autori di questo formidabile lavoro un trio di esperti, tra i più capaci su cui possa contare il Comitato per competenze e chiarezza di scrittura: Stefano Bagnasco, Andrea Ferrero e Silvano Fuso. A loro, nell’interminabile lavoro di revisione, rilettura e ricerca di ogni possibile svista, si è affiancato un validissimo gruppo di collaboratori: Sara Benatti, Giovanna Caputo, Roberto Labanti, Valentina Paggi ed Enrico Scalas. Infine, tra gli autori delle nuove voci, oltre ai nomi sopra indicati, si contano molti collaboratori storici e alcune nuove leve che qui mi piace ricordare: Simone Angioni, Luca Antonelli, Paolo Attivissimo, Massimo Biondi, Lucio Braglia, Mauro Carta, Riccardo Cattania, Claudio Cocheo, Gianni Comoretto, Francesco D’Alpa, Sergio De Santis, Armando De Vincentiis, Enrico Scalas, Marcello Garbagnati, Luigi Garlaschelli, Francesco Grassi, Lisa Maccari, Roberto Manzocco, Alessandro Marenco, Lorenzo Montali, Marco Morocutti, Claudio Nobile, Crescenzo Pinto, Gian Marco Rinaldi, Maurizio Rondanini, Enrico Speranza, Mariano Tomatis, Alberto Vecchiato, Max Vellucci, Florian Zenoni e Alessandro Zocchi.

Piero Angela, oltre che alcune voci di questa enciclopedia, ha scritto anche una presentazione per il mio Dizionario del 1997. Oggi, adattata a questa Enciclopedia, ve la riproponiamo di seguito:

«Una delle cose che più mi colpiscono nel mondo del magico e del paranormale è l’inesauribile ricchezza di nuove “discipline” e “fenomeni” che continuamente si aggiungono. Se in passato il campo era, tutto sommato, abbastanza ristretto (spiritismo, veggenza, carte, fatture, telepatia, visioni, folletti, guarigioni) oggi, grazie anche alle nuove tecnologie, il repertorio è diventato vastissimo: i cucchiai che si piegano, i registratori che registrano voci dell’aldilà, macchine fotografiche che fotografano l’“aura” vitale, televisori che mostrano il viso di persone defunte, orologi che cambiano improvvisamente ora, civiltà extraterrestri che ci osservano attraverso gli UFO, oroscopi “scientifici” fatti col computer, bio-energie trasmesse via radio, aerei e navi che scompaiono nel cosiddetto “Triangolo delle Bermude”, ecc., ecc., ecc. La fantasia non conosce limiti.

Ma cosa c’è di vero in tutte queste cose? L’indagatore scettico, cioè colui che cerca di andare al di là delle apparenze per capire quale può essere la vera spiegazione di questi presunti fenomeni, ha un compito tutt’altro che facile: soprattutto quando essi si basano in gran parte su racconti e testimonianze, perché deve ogni volta raccogliere la documentazione, ricostruire i fatti, verificare se le testimonianze presentano delle lacune, delle distorsioni (o a volte degli “aggiustamenti”), e comprendere infine come sono andate veramente le cose, portandone possibilmente le prove.

Questa Enciclopedia è un utilissimo breviario per chi vuol conoscere i risultati di questo lungo lavoro di indagine.

Il panorama che ne esce è sorprendente e sconcertante: e leggendo le varie voci di questa Enciclopedia c’è da chiedersi come sia possibile che tanta cattiva informazione continui a circolare nei “media” a proposito dei cosiddetti fenomeni paranormali. È un libro da consigliare a ogni lettore intelligente. Non solo: ma da tenere come “pronto soccorso” sul tavolo di ogni redazione di giornale. E possibilmente anche sui banchi di scuola, come antidoto contro la dilagante irrazionalità».

Ed è quello che tutti noi ci auguriamo. Riuscire a mantenere una mente lucida e razionale, di fronte a temi spesso complessi e sfuggenti come sono i misteri e il paranormale, può non essere sempre agevole. Per questo crediamo che una persona curiosa, che desidera informare sé stessa, troverà nelle pagine che seguono molto materiale su cui riflettere. Allo stesso modo, speriamo che anche gli insegnanti e i giornalisti, che per mestiere informano gli altri, troveranno in questa Enciclopedia uno strumento utile.

Non c’è naturalmente alcuna pretesa da parte nostra di fornire su ogni argomento una risposta esauriente e definitiva, ma c’è almeno la consapevolezza di avere messo insieme, su tanti argomenti, un valido punto di partenza per le proprie ricerche.

8 risposte su ““MISTERI”: arriva l’Enciclopedia del CICAP”

ciao Massimo,io molti libri del cicap,compresi i tuoi,li compro tramite IBS,essendovi abbonato,cosi come feci con il libro che hai scritto insieme a Garlaschelli,però succede che l’ultimo “indagatori del mistero”non c’è nel catalogo IBS,e mi chiedo come mai,tu ne conosci il motivo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*