La Francia reagisce alle teorie del complotto: servirà?

Un giovane francese su cinque (sondaggio Ipsos) crede alle teorie del complotto.

nuovo ordine mondiale - new world order - nouvel ordre mondial

Per fornire gli strumenti critici ai ragazzi, ora il governo francese decide di intervenire. Ecco come…

Si è tenuto ieri a Parigi un convegno dove il Ministro dell’educazione, Najat Vallaud-Belkacem, è intervenuta sul tema “Quali risposte pedagogiche ed educative alle teorie del complotto”.

Un punto di partenza è l’apertura, da parte del governo francese, del sito On te manipule.fr, tentativo di sensibilizzare e incoraggiare gli internauti (in particolare quelli tra i 15 e i 25 anni) a decrittare i discorsi complottisti, in maniera divertente e durevole.

On the manipule - contre le théorie du complot

Sophie Mazet, professoressa di inglese in un liceo di Saint-Ouen, nella periferia parigina poco distante da Saint-Denis (considerato il “fortino” del terrorismo islamico), organizza da anni corsi di “autodifesa intellettuale” e ha da poco pubblicato un Manuel d’autodéfense intellectuelle.

youtubeur cospirazioni conspiracyL’obiettivo è quello di insegnare ai ragazzi quello spirito critico, che dovrebbe appartenere al carattere di una nazione che ha dato i natali all’Illuminismo, ma che ormai sembra essersi parecchio diluito.

Naturalmente, è tutto da vedere se interventi voluti da un ministro, con un sito ospitato su quello ufficiale del governo francese, aiuteranno davvero a contrastare le teorie della cospirazione tra i ragazzi o se, purtroppo, non contribuiranno ad alimentarle. Del resto “è noto” che ci sono sempre i governi dietro le teorie della cospirazione…

Se non altro, è confortante vedere che, almeno in Francia, chi governa si è accorto che le teorie della cospirazione non sono solo bislacchi passatempi per chi trascorre troppo tempo sul web, ma possono trasformarsi in un’autentica malattia sociale.

Succederà anche da noi?


Ti è piaciuto questo post? Iscriviti alla mia newsletter per non perdere i prossimi e restare aggiornato. Riceverai ebook e video esclusivi e gratuiti.


Massimo Polidoro

Scrittore, giornalista e Segretario del CICAP, è stato docente di Metodo scientifico e Psicologia dell’insolito all’Università di Milano-Bicocca. Allievo di James Randi, è Fellow del Center for Skeptical Inquiry (CSI) e autore di oltre 40 libri e centinaia di articoli pubblicati su Focus e altre testate. Rivelazioni e Il tesoro di Leonardo sono i suoi libri più recenti, mentre Il passato è una bestia feroce è il primo thriller di una nuova serie. Si può seguire Massimo Polidoro anche su FacebookTwitter, PeriscopeGoogle+, Instagram e attraverso la sua newsletter (che dà diritto a omaggi ed esclusive).




7 Comments

  1. Iniziativa interessante, ma viziata in partenza da due fattori. Da un lato la supponenza intellettualistico-pedagogica di marca tipicamente francese (ma che ormai è diventata una cifra distintiva delle élite europeiste); dall’altro la totale indifferenza di fronte a una realtà indiscutibile di cui la paranoia complottista è solo una figlia: un sistema di potere mondiale composto da opache lobby trasversali, apparati burocratici estesissimi e incontrollabili, organismi internazionalistici mai eletti da nessuno, servizi di informazione potenti e segreti, entità economiche multinazionali che vantano ricchezze superiori a quella di tantissimi Stati, élite politico-intellettuali cosmopolite straniere ai loro popoli, una rete globale di centri di formazione e di studio in cui queste élite cosmopolite si formano e d elaborano le proprie idee e le proprie attività. Fin quando tale inquietante panorama non cambierà è perfettamente inutile sperare di debellare il complottismo che potrà vantare sempre plausibili agganci con la realtà…

  2. Egregio Sig. Gian Franco io credo che qualche cosa ci sia dietro di vero ed è il denaro che guadagnano queste persone per convincere il prossimo che esista un occulto complotto mondiale tra governi.Ma se non riusciamo in una riunione di condominio ad accordarci tra 30 persone per una spesa di 100 euro lei immagini persone che si accordano per centinaia di miliardi di euro?Ci sarebbero contrasti e lotte epocali con possibilità di accordi prossimi al nulla.Guardi Putin cosa combina in Siria in barba ai paesi occidentali. Ma un bell Accordo sottobanco misterioso tra il Kgb ( o come diavolo si chiama adesso )la Cia ed l immancabile ebreo del Mossad?Magari in quei beii locali bui dove anzianotti mega miliardari sussurrano per decidere la morte di 200.000 esseri umani e magari su che eleggere come presidente americano.E basta fare ricadere su inesistenti forze superiori quelli che sono i nostri limiti e la nostra ignoranza/paura.A proposito poi lo sbarco sulla luna è le scie chimiche ci crede o no?

  3. VIVE LA FRANCE!!! (Si scrive così?)
    Sarebbe bello che succedesse anche da noi, anzi che da noi si verificassero due cose: in primo luogo insegnare quello spirito critico e come orientarsi tra tanta fuffa che viene spacciata come autentica su internet e non solo; in secondo luogo, invece, puntare il dito su tanti, troppi, complotti o cospirazioni che si sospetta avvolgano molti eventi della nostra storia recente, come le stragi di Piazza Fontana, della Stazione di Bologna, dell’Italicus, di Ustica e molti altri eventi tragici, per i quali non sono mai stati trovati dei colpevoli (e, qualora siano stati trovati, almeno ufficialmente, sono rimasti troppi dubbi sulla loro reale colpevolezza).
    Lo so, forse è chiedere troppo.

    Maria Rosa

  4. Tra un “Al lupo al lupo” e l’altro secondo lei c’è anche qualcosa di vero? Quando si parla di nuovo ordine mondiale o di massoneria crede che siano tutte invenzioni di menti che amano spaccarsi per acute o hanno un fondamento razionale? Grazie per la risposta

  5. W la france!!! ……dovremmo prendere esempio……

  6. Gentile dott. Polidoro,
    ho letto con interesse questo suo post sul complottismo e ho visto il suo intervento su “Lo stato dell’arte”.
    Mi permetto di segnalarle questi due articoli sull’improbabilità dei complotti. Spero le interessino.
    Grazie
    Patrizia
    http://www.aldogiannuli.it/contro-il-complottismo/
    http://www.corriere.it/cronache/16_gennaio_27/ricetta-complotti-informare-meno-2521-persone-b2188a04-c473-11e5-8e0c-7baf441d5d56.shtml

    1. Grazie, Patrizia. Segnalazioni interessanti.

Lascia un commento a edoardo

*