La Squadra di lancio: un’esperienza straordinaria… che sta per ripetersi

Lo scorso anno, in occasione dell’uscita del mio primo thriller, Il passato è una bestia feroce, ho dato vita a un’iniziativa che si è rivelata straordinaria: la Squadra di lancio.

Squadra di lancio - Massimo Polidoro - Il passato è una bestia feroce

A Roma con alcuni componenti della Squadra di lancio. In quell’occasione partecipò anche Piero Angela.

Quest’anno, in vista dell’uscita di Non guardare nell’abisso, ho deciso di ripetere l’esperienza. Ecco perché…

"Il passato è una bestia feroce" (Piemme): il mio primo thriller.

“Il passato è una bestia feroce” (Piemme): il mio primo thriller.

Nonostante i miei 40 e più libri pubblicati, lo scorso anno ero pur sempre un esordiente nel campo dei gialli, del noir e del thriller in genere. Come potevo far sapere ai lettori che stava per uscire Il passato è una bestia feroce, un libro a cui tenevo davvero tanto, considerati i circa 60.000 titoli pubblicati ogni anno e la concorrenza molto forte che c’è nel campo del giallo?

Da qui l’idea di creare una vera e propria squadra di miei lettori, interessati a prendere parte a qualcosa di inedito, almeno per l’Italia, che partecipasse insieme a me a un’impresa creativa volta a stimolare iniziative che avrebbero dato al mio romanzo la possibilità di essere notato.

Non avevo modelli di riferimento, ma pensavo che la prima cosa da fare era quella di dare a tutti la possibilità di leggere il mio libro in anteprima.

Solo che il mio editore, Piemme, giustamente aveva posto un limite al numero di copie: ne avrebbe distribuite gratuitamente solo 100.

Si sono fatte avanti più di 300 persone e, una volta selezionate le cento che sarebbero entrate nella squadra, è subito partito un gruppo chiuso su Facebook, il modo più semplice per mantenere un filo diretto.

Un gruppo di partecipanti alla Squadra si è anche ritrovato a Cesena in occasione del Convegno del CICAP.

Un gruppo di partecipanti alla Squadra si è anche ritrovato a Cesena in occasione del Convegno del CICAP.

Ma l’esperienza mi ha subito piacevolmente sorpreso ed è immediatamente nata una simpatia contagiosa, non solo tra me e i partecipanti, ma anche tra i componenti stessi della Squadra. Prima della fine, sarebbero nate autentiche amicizie che continuano tutt’ora.

L’iniziativa si è poi rivelata una vera e propria fucina creativa, un po’ club di lettura e un po’ team per il lancio del libro. Oltre a partecipare quotidianamente alla discussione, poi, ogni settimana facevo il punto con un video e definivo obiettivi e priorità.

Sono così nati un booktrailer, alcuni teaser, un fumetto, un sito dedicato al mistero del libro, una pagina pinterest, cartoline con le frasi del libro e poi decine e decine di articoli, segnalazioni, resoconti sui lavori in corso, reportage e, naturalmente, recensioni del libro (qui una rassegna stampa).

E poi ancora incontri, presentazioni, conferenze, cene e tantissime occasioni per incontrarci di persona e trascorrere del tempo insieme in maniera davvero piacevole.

La copertina del nuovo romanzo, "Non guardare nell'abisso", in arrivo il 21 giugno.

La copertina del nuovo romanzo, “Non guardare nell’abisso”, in arrivo il 21 giugno.

L’effetto di tutto il passaparola che si è generato, prima ancora che il libro uscisse, è stato quello di mandarlo in ristampa a 24 ore dalla pubblicazione.

Per fortuna, il romanzo è poi piaciuto per davvero: ha vinto il Premio NebbiaGialla 2015 per la letteratura gialla e poliziesca, ha raccolto recensioni molto positive di critici importanti e su testate di rilievo e ha macinato tantissime recensioni da parte dei lettori (più di cento su Amazon con una media di 4.7 stelle su 5).

Insomma, ho avuto la prova che non ero solo io a pensare di avere scritto un romanzo accettabile e che, dunque, valeva la pena farlo conoscere. Sono stati gli stessi lettori a confermarmelo.

Ecco perché anche quest’anno, con l’arrivo di Non guardare nell’abisso, ho deciso di ripetere l’esperienza.

Tra pochi giorni gli iscritti alla mia newsletter riceveranno nella casella di posta un mio invito per entrare nella nuova Squadra di lancio.

Se non sei ancora iscritto e non vuoi perdere l’occasione, fallo subito:

ISCRIVIMI ALLA TUA NEWSLETTER

È un’esperienza che i partecipanti hanno descritto come divertente, coinvolgente e unica, che ha permesso a tutti di scoprire cose nuove, di partecipare in prima persona a qualcosa di originale e di toccare con mano i meccanismi dell’editoria.

Ma non solo.

Sono certo, come lo scorso anno, anche questa volta sarà anche un’occasione per conoscere persone speciali, magari nuovi amici, e avviare nuove collaborazioni, proprio come è successo a me.


Ti è piaciuto questo post? Iscriviti alla mia newsletter per non perdere i prossimi e restare aggiornato. Riceverai ebook e video esclusivi e gratuiti.


Massimo Polidoro

Scrittore, giornalista e Segretario del CICAP, è stato docente di Metodo scientifico e Psicologia dell’insolito all’Università di Milano-Bicocca. Allievo di James Randi, è Fellow del Center for Skeptical Inquiry (CSI) e autore di oltre 40 libri e centinaia di articoli pubblicati su Focus e altre testate. Rivelazioni e Il tesoro di Leonardo sono i suoi libri più recenti. Il passato è una bestia feroce è il primo thriller di una nuova serie: il secondo si intitola Non guardare nell’abisso e arriva il 21 giugno 2016. Segui Massimo anche su FacebookTwitter, PeriscopeInstagram, Pinterest, Telegram e la sua newsletter (che dà diritto a omaggi ed esclusive). Per invitarmi a tenere una conferenza scrivete qui.




1 Comment

  1. […] scritto che stava per ultimare il suo secondo giallo e che anche per questo avrebbe selezionato una squadra di lancio, sono stata percorsa dallo stesso brivido. Dovevo riuscire a farne parte. Il caso mi è stato […]

Lascia un commento

*