Non scherzare col passato: te ne potresti pentire

In questo video non solo vi racconto perché vale la pena leggere 22.11.63 di Stephen King (e vederne la trasposizione televisiva di J.J. Abrams)

ma vi racconto anche una curiosa coincidenza a proposito del momento in cui venni a sapere di quel libro…

Stephen King

La nuova copertina di 22.11.63, l’imperdibile romanzo di Stephen King.

Consigli di lettura per il fine settimana e un avvertimento: se iniziate a leggere 22.11.63 difficilmente vorrete smettere prima di avere terminato.

Ma il mio consiglio è di “centellinarlo” come un buon vino. Una volta che si inizia a “viaggiare nel tempo” con Jake Epping, il professore di lettere che, grazie a un amico, trova un “passaggio temporale” che lo riporta al 1960, non si vorrebbe più tornare indietro.

Il racconto che fa King dei primi anni sessanta in America è assolutamente affascinante, per non dire nulla della storia avvincente e piena di colpi di scena.

Ma, come succede ogni volta che si tocca il passato, le cose rischiano di andare molto peggio di quello che si immaginava (e chi ha fatto la conoscenza di Bruno Jordan sa che è proprio così…)

La versione televisiva è all’altezza (e non sempre succede con i film tratti da King), anche se non può essere fedele alla trama molto più complessa del libro. Tuttavia, non delude: la ricostruzione c’è tutta e anche visivamente è molto fedele.

Daniel Webber, l’attore che interpreta Lee Harvey Oswald, l’assassino di Kennedy, può dirsi al livello dell’interpretazione di Gary Oldman nel celebre JFK di Oliver Stone (anche se era pieno di errori fattuali).

Ma basta scriverne, guardate il video.

E poi ditemi se vi piacciono video di questo tipo: ci sono particolari argomenti che vi piacerebbe affrontassi in questo modo, anziché scriverne?


Ti è piaciuto questo post? Iscriviti alla mia newsletter per non perdere i prossimi e restare aggiornato. Riceverai ebook e video esclusivi e gratuiti.


Massimo Polidoro

Scrittore, giornalista e Segretario del CICAP, è stato docente di Metodo scientifico e Psicologia dell’insolito all’Università di Milano-Bicocca. Allievo di James Randi, è Fellow del Center for Skeptical Inquiry (CSI) e autore di oltre 40 libri e centinaia di articoli pubblicati su Focus e altre testate. Rivelazioni e Il tesoro di Leonardo sono i suoi libri più recenti. Il passato è una bestia feroce è il primo thriller di una nuova serie: il secondo si intitola Non guardare nell’abisso e arriva il 21 giugno 2016. Segui Massimo anche su FacebookTwitter, PeriscopeInstagram, Pinterest, Telegram e la sua newsletter (che dà diritto a omaggi ed esclusive). Per invitarmi a tenere una conferenza scrivete qui.




4 Comments

  1. Ok massimo
    Ti seguo con stima e curiosità, che aumentano,in parallelo ai tuoi post,sempre sorprendenti
    ( io sono quella che la settimana scorsa ti ha suggerito la trama con le due serial killer! )

    1. Grazie Mariapaola! E complimenti per l’ingegnosa trama sui due sk 😉

  2. Ciao Massimo mi piace questo libro!

    1. Grazie! Vedrai quando uscirà :-)

Lascia un commento

*