Il mistero delle mele “disegnate”

Il caso delle mele "disegnate"

Davide mi ha scritto: «Salve Dott. Polidoro, mi scuso per il disturbo, la contatto per segnalarle un fatto che mi piacerebbe venisse analizzato da un esperto. Una coppia mi ha mostrato delle foto di 3 mele che hanno assunto un aspetto anormale. Queste mele erano state acquistate in una cassetta al mercato ed erano sane. Un giorno andando a prenderle dal ripostiglio si sono accorti che di tutte le mele, 3 avevano assunto un aspetto strano.

«La buccia era cambiata completamente, assumendo colorazioni con forme strane, hanno così provato a tagliarne una ma la polpa non era guasta ma sanissima. Le hanno mostrate ad un agronomo che però non ha saputo spiegare quale sia la causa di questa variazione d’aspetto. Sono interessati a capire come sia potuto accadere e cosa abbiano avuto queste mele. Vi sottolineo che le mele, sotto i segni, erano sane. Resto in attesa di risposta, La ringrazio».

In alto è possibile vedere nella foto come si erano trasformate le mele. A prima vista mi è sembrata una qualche forma di infezione da frutta, ma non essendo un agronomo non potrei esserne sicuro. Così, ho chiesto un parere al Settore Fitosanitario dell’Assessorato Agricoltura della Regione Piemonte. La risposta è stata illuminante: «Con ogni probabilità si tratta di una fisiopatia che va sotto il nome di “riscaldo” dovuta a stress termici (frigoconservazione). In passato era prassi comune per coloro che conservano le mele in cella frigorifera fare un trattamento preventivo con prodotti specifici proprio per evitare il problema. Probabilmente chi ha conservato queste mele non ha operato in questo modo. In ogni caso chi le consumasse non corre pericoli. Anzi…»

Insieme al parere degli esperti, era allegata anche una pagina tratta da un testo (Pierre Bondoux, “Maladies de conservation des fruits a pepins pommes et poires”, INRA Editions, 1992) dove, alla figura 175, si vedono sintomi del tutto analoghi:

Una pagina tratta da: Pierre Bondoux, "Maladies de conservation des fruits a pepins pommes et poires", INRA Editions, 1992.

E con questa fotografia, dove le mele sono pressoché identiche a quelle della fotografia inviata dal lettore, direi che il “mistero” è risolto: niente alterazioni “paranormali” o misteriosi “segni” di chissà quale entità. Solo una malattia dovuta alle condizioni di conservazione del frutto. Ma sarebbe comunque interessante se chi ci legge segnalasse eventuali altri casi di strani comportamenti del cibo. Potrebbe uscirne una bella rassegna di anomalie…

TAGS: , ,


5 Comments

  1. Anche a me è capitato ma in modo straordinario e “poi pensate ciò che volete”divino perché sulla mia mela e ho le foto che confermano il caso c era una scritta importante
    Inizio col dire che da anni vivo con un tunisino e da poco mi sono convertita e poco dopo la conversione su quella mela c era la scritta Allah in arabo e leggendo il Corano c è un versetto in cui dice che darà segni della sua esistenza per farci capire la verità.coincidenza?

  2. E’ SUCCESSO ANCHE A ME DI TROVARE UNA MELA CON QUESTI SEGNI. 15 GIORNI FA L’HO COMPRATA ED OGGI L’HO TROVATA SEGNATA!

  3. Salve , al rientro a casa dopo una settimana ho avuto anch’io questa sorpresa di trovare due mele. Come perfettamente incise da mani sapienti .. sono così ben lavorate che mi sono stupito non poco

  4. Salve,
    anche a me è successo un analogo comportamento su una mela rimasta in cucina per diversi giorni. Ho documentato questi segni con delle foto. Se le interessano le posso condividere. Saluti

  5. Caro Massimo,
    avevo fatto anche io delle foto ad una mela che avevo in casa, su cui erano venuti dei disegni bellissimi, uno sembrava la facciotta di Shrek! Se ti interessano, appena sono sul pc di casa te le mando via e-mail.

    Francesca

Lascia un commento

*