Categorie
Blog Misteri?

UFO su Cusago? Mistero (forse) risolto

UFO su Cusago?

Una lettrice che si firma con lo pseudonimo “Arkangelo” mi scrive:

Ho letto dell’avvistamento di UFO a Cusago, tra l’altro conosco personalmente uno dei testimoni, e vorrei sapere se avete fatto delle indagini e quali sono stati i risultati. Non credo agli UFO e sono curiosa di sapere, e di dirlo ai miei amici che ci credono, che cos’era questo oggetto.

Ho chiesto all’amico e collega del CICAP Marco Morocutti, che di UFO se ne intende, se aveva seguito il caso. Ed ecco qui la sua pronta e interessante risposta:

Se l’episodio a cui ti riferisci è quello del 17 aprile 2007, credo che l’oggetto osservato dai testimoni sia con tutta probabilità un pallone aerostatico. In rete si trovano numerose testimonianze di persone che lo hanno visto e questo filmato da YouTube:

Molto probabilmente il tipo di pallone usato è questo:

Ufo gonfiabile

pubblicizzato a questo indirizzo, perché è assolutamente uguale a ciò che compare nel filmato. Si tratta di una mongolfiera a elio a forma di “disco volante”, utile per attirare l’attenzione (eccome!) in occasione di manifestazioni o iniziative commereciali.

Uno dei testimoni ha riportato di avere visto addirittura da dove è partito il pallone: a suo dire si tratta della ditta “Partoys giocattoli” che si trova sulla strada vigevanese.

Infine, è stato riportato un comunicato ANSA in cui si indica proprio in un pallone la causa dell’avvistamento:

MONGOLFIERA FA SCATTARE ALLARME UFO

Milano – La presenza in cielo di un pallone aerostatico nel tardo pomeriggio di martedì 17 aprile, sui cieli tra Cisliano e Cusago nel milanese ha fatto pensare a molti di essere in presenza di un UFO. Le segnalazioni sono state numerose, anche dal centro di Abbiategrasso. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, che hanno constatato la presenza di una mongolfiera grigia.

0 risposte su “UFO su Cusago? Mistero (forse) risolto”

Ciao Massimo, sono Alex dalla provincia di Mantova, premetto che sono disinformatissimo su tutto ciò che riguarda e gira intorno al fenomeno “UFO”. Mi sono accorto però, che in quest’ultimo periodo è tornata la febbre da avvistamento… La mia opinione? Beh, sono sempre d’accordo con il fatto che servono prove concrete prima di dare giudizi definitivi. E’ vero anche però che una volta scoperto, ad esempio, che una strana luce oppure uno strano oggetto è in realtà qualcosa di spiegabile (come un aereo, uno strano gioco di luci spiegato come evento atmosferico, ecc…), è altresì vero che se esistesse una remota possibilità di essere di fronte ad un vero avvistamento probabilmente diremmo che la cosa è inspiegabile e quindi misteriosa…mi spiego: Un astronave aliena, per essere considerata reale, dovrebbe come minimo atterrare in una città ad alta densità di popolazione, aprire i portelloni e sputare fuori una forma di vita che dovrebbe tentare di comunicare con noi…allora forse e dico forse perchè anche lì qualcuno avrebbe da ridire, la cosa diventerebbe credibile… spero di essermi spiegato, volevo solo dire che non ci sarà mai probabilmente l’evento che farà sì che tutto il mondo possa credere all’esistenza di forme di vita che hanno deciso di farsi del male scegliendo come meta per le proprie ferie, uno zoo come il pianeta terra…
Nonostante questo personalmente mi appello agli studi fatti finora riguardo alla formazione ed evoluzione dell’universo per convincermi che dal punto di vista scentifico, molto probabilmente, esistono mondi che hanno caratteristiche simili al nostro in altre galassie. Non ci vedo davvero nulla di improbabile! Allora che si fa? Li aspettiamo, li cerchiamo, li vogliamo o li temiamo…?? Io credo che dovremmo prendere in considerazione l’improbabilità di un universo infinito a totale disposizione solo dell’essere umano…! Io onestamente confido nell’esistenza di forme di vita che possano convivere in armonia senza dover ricorrere al voto elettorale… 😉

Ho riletto ora e mi accorgo che è un totale casino di caratteri quello che ho scritto (ci sono pure ideogrammi!), scusate.. magari ho sbagliato qualcosa…o magari va a finire che compare un messaggio in cinese-…mah!
spero che si capisca qualcosa almeno..

Sì ma caspita, nel caso in cui di pallone aereostatico si tratti, i responsabili marketing dell’azienda in questione andrebbero fatti volare con la loro genialata ad elio su per il cielo blu (insieme a chi quell’affare l’ha inventato)…veramente, non le concepisco queste sparonerie pubblicitarie.

Tra l’altro passo spesso per Cusago quando vado a fare qualche giro con la bici in campagna (abito in un paese vicino) e la cosa mi fa sorridere perchè noto, ad ogni stagione, che quel posto è popolato come un villaggio del far west all’ora di pranzo.
E’ un paese molto isolato dalle reti usuali di traffico umano e automobilistico, far volare per aria un affare del genere vuol dire farlo vedere a 10 persone e non è una scelta così saggia per farsi pubblicità (secondo me).
Se uno è più furbo mette su una bella scritta “Toys superofferte!” o, che ne so, una bella freccina lampeggiante e tanti saluti, non mette un disco nero che volteggia chissà dove. Per dimostrare che cosa? Se andassi abitualmente in quel negozio avrebbero un cliente in meno sicuro, perchè farmi prendere per scemo in quel modo, no grazie.

Questo chiaramente SOLO nel caso in cui sia un pallone gonfiabile.

Visto che non so niente dell’accaduto e tantomeno ero lì presente, mi riservo di non negare niente a priori.
Dalla foto posso solo constatare che non è proprio la forma dell’oggetto pubblicizzato; è ripreso di sbieco e non vedo per niente bene la bombatura nè la simmetria delle due parti dell’oggetto (cose che invece sono chiarissime nella pubblicità), infatti quella a destra mi pare più corta.
In più vedo un riflesso di luce che, se l’immagine fosse più larga potrebbe toglierci parecchi dubbi sulla reale presenza del disco nero (qualsiasi cosa sia!).

Altre considerazioni.

Mi piacerebbe sapere a che altezza dal suolo volava, perchè se è più di 20 metri (come deve necessariamente essere nel famoso disco di gomma, per la lunghezza del cavo) allora si tratta di tutt’altro.

Mi piacerebbe anche sapere come volava in aria questo affare, perchè dai miei studi fisici credo di poter riconoscere la differenza tra un oggetto gonfiato ad elio sospeso ed esposto alle correnti e un oggetto solido dotato di una qualche propulsione propria che gli conferisce movimento “insensibile” alle interferenze dell’aria.

Poi mi chiedevo in che punto è stato visto (visto che conosco quelle campagne come le mie tasche), perchè se ad esempio è troppo lontano da una qualche industria o costruzione non penso che ci sia qualcuno dotato di cavo per aquilone di 200 metri e che,soprattutto, non stia esattamente (o quasi) sotto l’oggetto.

Infine, per quanto tempo è stato osservato? lungo tutta la giornata o più giorni era sempre esattamente visibile?…oppure dopo tot minuti od ore era sparito dal campo visivo? Le cose cambierebbero eccome.

Sono tutte domande che potrebbero fare più chiarezza, perchè la notizia così presa si presta alle solite due inutili situazioni: facile risata, facile sgomento.

Saluti! ;-

SM

Non ha alcun senso nel paragonare quell’oggetto volante ad un pallone, non c’è una minima possibilità che possibilità che quell’oggetto sia un pallone. Non ci vuole molto a vedere che la forma non combacia.
Il binomio UFO = palloni è da decenni negli USA il cavallo di battaglia di tutte quelle persone che preferirebbero farsi sparare piuttosto che ammettere l’esistenza degli alieni. In Italia la mania di vedere gli UFO come palloni è arrivata solo negli ultimi anni, ed è adottata da ogni scettico degno di questo nome.

Paolo: scusa, perchè servirebbe una fune di ancoraggio? Non potrebbe semplicemente essere un palone lasciato libero al suo destino?
E poi per quel che si vede perchè tutto tranne quello? Io una correlazione sinceramente ce la vedo tutta. Da li a dire che è quell’oggetto in foto ce n’è da parlare, ma non vedo perchè non potrebbe esserlo….

Ciao, Massimo.
Oggi, in un discorso tra colleghi, è rispuntata fuori la vecchia leggenda secondo la quale la cenere nella birra farebbe “sballare” (un po’ come la storia dell’aspirina con la coca cola). Chissà come è nata questa leggenda.
Cosa puoi raccontarci a proposito?

Sempre per dire di quanto le immagini di scarsa qualità e eccessivamente ingrandite possano sembrare qualsiasi cosa, in questo caso tutto tranne una mongolfiera come quella della foto in dettaglio. Se nessuno ne sapesse niente sarebbe difficile riconoscere dalla foto il tipo di materiale, la grandezza reale, il tipo di movimento e, a quanto posso capire dall’articolo e dalla foto in dettaglio, che da qualche parte dovrebbe esserci una fune di ancoraggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*