La testa nel barattolo: uno scherzo degno di Hannibal Lecter

Avete un ospite di cui non sapete più come liberarvi? Uscite di casa dicendogli che gli lasciate la cena in frigo…

head in a jar stunt

Quando vedrà che cosa conservate sott’olio, forse si ricorderà di quell’impegno urgente in Alaska…

Lo scherzo è davvero crudele e degno di Hannibal Lecter perché, nonostante sia semplicissimo, è assolutamente convincente. Quella che c’è nel barattolo, infatti, non è una testa (ovviamente) ma solo una fotografia ripiegata. Ecco come funziona:

La fotografia va ripiegata a tubo e infilata nel barattolo pieno d'olio o formalina. Il vetro agisce come una lente dando profondità e solidità all'immagine.

La fotografia va ripiegata a tubo e infilata nel barattolo pieno d’olio o formalina. Il vetro agisce come una lente dando profondità e solidità all’immagine.

Vi serve solamente una foto come questa:

head in a jar

Qui potete scaricare una versione in alta definizione (attenzione: sono 120 MB!) di questa fotografia oppure qui un file PSD da usare come template per riprodurre con Photoshop il volto che desiderate.

Buon divertimento!


Ti è piaciuto questo post? Iscriviti alla mia newsletter per non perdere i prossimi e restare aggiornato. Riceverai ebook e video esclusivi e gratuiti.


Massimo Polidoro

Scrittore, giornalista e Segretario del CICAP, è stato docente di Metodo scientifico e Psicologia dell’insolito all’Università di Milano-Bicocca. Allievo di James Randi, è Fellow del Center for Skeptical Inquiry (CSI) e autore di oltre 40 libri e centinaia di articoli pubblicati su Focus e altre testate. Rivelazioni e Il tesoro di Leonardo sono i suoi libri più recenti. Il passato è una bestia feroce è il primo thriller di una nuova serie: il secondo si intitola Non guardare nell’abisso e arriva il 21 giugno 2016. Segui Massimo anche su FacebookTwitter, PeriscopeInstagram, Pinterest, Telegram e la sua newsletter (che dà diritto a omaggi ed esclusive). Per invitarmi a tenere una conferenza scrivete qui.




4 Comments

  1. Attento con questi scherzi Massimo, l’eroina dei gatti in bottiglia potrebbe denunciarti ! (per chi non capisse la battuta, cerchi in rete ‘bonsai kitten’).

    Un piccolo appunto sulla realizzazione: credo che un barattolo del tipo utilizzato, a qualcuno smaliziato possa facilmente far sospettare della natura dello scherzo; come ha fatto la testa ad entrare nel barattolo, essendo più larga del collo (del barattolo) ? O la cosa è giustificabile in quanto nei barattoli si mettono testa private del cranio ?

    Per risparmiare olio si potrebbe inserire qualcosa di cilindrico in modo da lasciare solo un piccolo intercapedine dove inserire la foto e riempire col liquido.

  2. Mia moglie, da brava ligure, ha subito detto: che spreco di olio…

    1. Tua moglie ha più che ragione, Claudio! 😉

  3. Bellissimo!
    Ora che ci penso, i miei amici stanno organizzando una cena a casa mia in data da decidere… Potrei lasciare un barattolo in frigo, mentre mi aiutano a cucinare…!
    Meglio di no, non vorrei dover portare al pronto scoccorso qualcuno debole di cuore!

Lascia un commento a amedeo

*