Una figura alla finestra del manicomio…

Ilaria mi scrive: «Ti scrivo per sottoporti una foto piuttosto strana.  Non   ho voluto mostrarla a maghi o parapsicologi perchè lo avrei  trovato   troppo “semplicistico”. Fai un gran lavoro e ti ammiro, spero tu possa quanto prima rispondermi per darmi un recapito mail cui inviarti la foto (scattata all’ex ospedale psichiatrico di Volterra)».

Quando Ilaria mi ha mandato la foto ha aggiunto: «In allegato ti invio la foto in questione, la figura “strana” appare nella finestra in alto. Spero tu possa confermarmi che si tratta solo di un gioco di ombre….. Non sono molto attratta da questo tipo di fenomeni!!»

Osservando la foto, però, non ero ancora sicuro esattamente di quale fosse la figura “strana”, così ho chiesto lumi a Ilaria. Che mi ha risposto: «Ti posso dire quello che io ed una mia amica ci abbiamo visto:  nella finestra in alto, ingrandendo la foto, appare una sagoma grigia.  Non prendermi per visionaria però…. vorrei sottolineare che io per  prima sono scettica e che potrebbe essere tutto ed il contrario di  tutto…. Ma mi interessa il tuo parere!!»

Allora, Ilaria, il mio parere è che si tratti di un classico caso di “pareidolia”: ovvero del fatto che il nostro cervello cerca di dare un significato a una figura ambigua o senza senso (argomento che su queste pagine è stato affrontato tante volte, e che se vuoi puoi iniziare ad approfondire da qui).

Se mi sforzo, sulla parte scura della finestra (quella senza vetro) riesco a a vedere una figura metà uomo metà lupo, che alza un pugno minacciosa… Poi, accanto, vedo un altro volto dallo sguardo torvo… Da un’altra prospettiva invece vedo una donna con la schiena curva, una maschera sul viso e un braccio alzato… e se la guardo ancora un po’ potrei vederci anche altre cose.

E’ quello che accade quando abbiamo pochi dati a disposizione e la nostra fantasia è libera di fantasticare manipolando come meglio crede le ombre, i riflessi creati dai rami e dai detriti che si trovano alla finestra. Dunque, non penso davvero ci sia niente di strano o di inquietante nella foto, che comunque trovo molto poetica e suggestiva (anche considerato il luogo in cui è stata scattata).



29 Comments

  1. io non vedo alcuna foto, invece. perchè? lincate, spostate e non re-lincate?

  2. Mah io non vedo proprio nulla, ma l’ora è tarda e la palpebra calante…

    Un ammirato saluto a Massimo! Sono sempre molto interessato ai suoi articoli, e mi rammarica che persone della sua statura non trovino spazio nel servizio pubblico, a scapito di ciarlatani, maghi, visionari e quant’altro, che invece imperversano millantando chissà quali doti. Purtroppo siamo un paese di creduloni, e lo testimonia già fare le corna, che in fin dei conti è il più innocuo dei gesti scaramantici. ‘Notte.

  3. Salve,

    vorrei dire solo una cosa, in questi giorni per vari motivi mi sono ritrovata a girottolare con il cane a Volterra, non sapevo niente dell’ex ospedale psichiatrico e nemmeno di nof4 ecc…dovevo aspettare un’ora e mi sono fatta due passi…casualmente mi sono ritrovata all’ex ospedale psichiatrico o meglio in una delle parti, visto che in questi giorni ho scoperto essere grandissimo…è impossibile non vedere qualche cosa tra quelle finestre, vi sono luoghi, dove le storie rimangono, date pure i nomi che vi pare…in tutte le varie ali del manicomio, alcune disperse, c’è un’atmosfera così forte, così cupa, che non credo ci sia bisogno di una fotografia, basta ascoltare e veramente lì di misteri ce ne sono quanti ne volete…dalla tomba degli inghirami alla fonte di ulimeto, la necropoli e queste case diroccate con i vetri con le grate e pure le grate a doppia sicurezza…non mi sorprende che uno tenti di dare un volto a quello che prova quando è lì, ma non credo ci sia niente se non tanta sofferenza.

  4. Salve a tutti e in particolare a Massimo!

    Per quanto io sia “scettico” a differenza di molti io nella finestra in alto a sx, quella senza vetro ci vedo chiaramente qualcosa!! ed esattamente una figura femminile.con una veste nera,con tanto di scollatura!sulla dx l’altra patre piu chiara lungo il vestito mi sembra chiaramente un braccio.Infine la macchia chiara che dovrebbe essere la testa mostra chiaramente due punti piu scuri al centro, gli occhi!

    Secondo il mio modesto parere piu che un immagine che solo io interpreto cosi, a me sembra tanto “messa li” ad arte!!

  5. Nella foto di Ilaria mi sforzo ma non ci vedo nulla , e su mj si puo’ definire pareidolia locomotoria ? suppongo che l’altra stanza abbia una vetrata e qualcuno passando abbia proiettato la sua ombra sul muro e sul pavimento , altrimenti avremmo un fantasma di 3 metri o che proietta la sua ombra e anche al contrario.

  6. Attenzione!

    Qui abbiamo un fantasma illustre. Michael Jackson!

    http://tv.repubblica.it/copertina/il-fantasma-di-jacko/34765?video

    Si apre un altro topic?

  7. mi sa che Massimo è (giustamente) in vacanza :)

  8. Basterebbe murare gli accessi ai piani bassi per garantire un minimo di sicurezza. Poi vorrei dire ad Aldo che anch’io potrei far parte della sua schiera solo che io non sono propriamente cattolico ma convinto dell’esistenza di una spiritualità che va al di là delle singole religioni.

  9. Un ciao a chi mi conosce, e a Massimo, e un saluto ad Ilaria, volevo solo dire, che il gioco di ombre, luci e il ramo mi prospetta un frate capuccino che scende le scale, e sarebbe leggermente chinato in avanti.

    Non vedo il lupo, ne la donna, ma un saio marrone di un…forse frate incapucciato, che scende delle scale…ammesso che li ci siano gli scalini di pietra.

    La pareidolia la fa da padrone mi sembra.

Lascia un commento

*