Criptozoologia: una mostra a Cesena

L’amico Lorenzo Rossi ha ideato e realizzato un’affascinante mostra dedicata alla criptozoologia e ospitata presso il Museo di Scienze Naturali di Cesena che raccomando a chiunque sia interessato a questi argomenti. La mostra, intitolata “Criptozoologia: animali misteriosi tra scienza e leggenda”, sarà visitabile per un mese, dal 16 aprile al 16 maggio 2011

Criptozoologia: si rinnova il sito degli animali insoliti

Vi segnalo con piacere il sito “Criptozoo” nella sua veste rinnovata: è ricco di informazioni e materiale utile per chiunque si interessi di creature insolite e animali rari. Ma, soprattutto, ha il grande vantaggio di trattare questi argomenti con rigore scientifico e senza farsi prendere da entusiasmi pseudoscientifici. Buona lettura!

Donne con le pinne: su “Focus” parlo di sirene

«In molti ci dicono di aver visto una sirena, e si tratta di persone che non hanno alcun rapporto tra loro. La descrivono come una figura metà giovane donna e metà pesce, che salta come un delfino e compie acrobazie prima di scomparire». Lo sostiene Natti Zilberman, portavoce del consiglio comunale di Kiryat Yam, cittadina […]

“Gollum” trovato morto a Panama? Ma fateci il piacere

Questa notizia me l’hanno segnalata diverse persone (da Marta a Giulia, a Francesco ad Alfredo…). In breve: nei pressi di un lago a Cerro Azul, Panama, è stato trovato il corpo di uno “strano” essere dalla pelle rosea e dalle sembianze umane subito ribattezzato dai giornali “Gollum”, da uno dei personaggi del Signore degli anelli.

Strane impronte sull’auto

Dopo la pausa estiva, rieccoci alle prese con l’insolito e il mistero. E lo facciamo partendo con un “classico”: le impronte misteriose.

Nessie è un “polipone”?

Sembrerebbe così, almeno stando all’ultimo “avvistamento” nel lago di Loch Ness. Questa volta a credere di avere “beccato” il mostro è una guardia di sicurezza, Jason Cooke, che ha spiegato al quotidiano britannico “The Sun” di avere catturato l’immagine grazie a Google Earth.

Le “fate” thailandesi

No, non sto parlando di qualche simpatica massaggiatrice orientale, come sicuramente qualche malizioso avrà pensato. Parlo di questi corpicini mummificati, in un filmato segnalatomi dall’amica Viviana Ambrosi, presentati in rete come i resti di autentiche fate.