La tomba di Re Artù era un falso (ma si sapeva già…)

Uno studio durato quattro anni ha portato un team di archeologi a concludere che la presunta tomba di Re Artù, a Glastonbury, è un falso. Un’idea dei monaci che, in pieno medioevo, dovevano raccogliere fondi per ricostruire la chiesa distrutta in un incendio. Ma è solo la conferma di qualcosa che già si sapeva…