Tomba olandese: mistero (forse) risolto

Sembra ormai sulla via della soluzione il mistero dell’inquieta tomba di Aalsum. Prima di tutto, ringrazio tutti i lettori del blog che sono intervenuti durante il fine settimana e hanno contribuito a diradare molti aspetti poco chiari: dal nome esatto della città (Aalsum), un paesino a nord di Dokkum, fino al recupero di vari articoli in lingua olandese, tra cui il parere della polizia scientifica.

Nel frattempo, ho potuto anch’io aggiungere qualche particolare a questa inchiesta grazie all’amico e collega olandese, Jan Willem Nienhuys. Jan mi ha confermato che al cimitero non sono affatto sconvolti da quello che è accaduto. Il custode del cimitero ha spiegato che il fenomeno della lastra che scivola e cade si è verificato ogni volta in cui ha fatto molto freddo e poi, all’improvviso, è uscito il sole.

Come già anticipato dalla polizia olandese, si tratta molto probabilmente di una questione di dilatazione termica cui vanno aggiunti il marmo estremamente levigato del coperchio, che diventa così molto scivoloso, e l’inclinazione della tomba. Oltretutto, il custode ha spiegato che il marmista ha ammesso l’errore e ha ripreso il coperchio nel suo laboratorio per renderlo meno scivoloso.

Il mistero, dunque appare avere una spiegazione plausibile e piuttosto controintuitiva, come spesso accade in questo genere di casi. Vedremo se ci saranno eventuali sviluppi, dopo che la lastra sarà riposizionata.

Da segnalare, però, la mancanza di approfondimento e verifica di chi ha rilanciato la notizia sui media italiani. Soprattutto, e questa è la cosa che temiamo, ora che una soluzione sembra esserci quasi certamente i giornali che avevano lanciato il caso difficilmente pubblicheranno ora anche la possibile spiegazione. Spero di sbagliarmi, ma staremo a vedere.

L’altra scoperta “misteriosa” della settimana, il ritrovamento di Atlantide grazie a Google Earth, è stata invece smentita proprio da Google nel giro di poche ore dall’annuncio, e chi aveva messo in pagina la notizia “clamorosa” l’ha poi dovuta pubblicare con la smentita.

Chiudo, lasciandovi questo filmato di Froeks.TV, e segnalato qui da Franz53, girato al piccolo cimitero di Aalsum. L’intervistatrice parla di zombi e fantasmi e cerca di intervistare, con poco successo, gli abitanti del paese che non sono minimamente turbati dall’accaduto:



43 Comments

  1. […] e non entrino in gioco altri fattori (ad esempio la dilatazione termica, protagonista di un analogo mistero nel 2009). L’ipotesi di Cox però rimane, almeno per il momento, quella più […]

  2. Ci sono news ?

    zio ot

  3. Per Anton.

    I Poltergeist sono molto birichini … una loro caratteristica è l’ imprevedibilità …. . Ribadisco , possibile che la pula Olandese , a fronte di un ‘intepretabilità verso una lieve pendenza si senta in dovere di piazzare una telecamera ?

    E poi di secretare il video ?

    Se poi la lastra era non appoggiata ma incastrata nel vano il fattore scivolamento non sussisterebbe. Ma un ‘ altra grossa anomalia la vedo nel fatto che la Polizia frisone , non abbia fatto nessuna smentita ufficiale di tutti questi avvenimenti .

    zio otibia

Lascia un commento

*