Categorie
Blog

Tomba olandese: mistero (forse) risolto

Sembra ormai sulla via della soluzione il mistero dell’inquieta tomba di Aalsum. Prima di tutto, ringrazio tutti i lettori del blog che sono intervenuti durante il fine settimana e hanno contribuito a diradare molti aspetti poco chiari: dal nome esatto della città (Aalsum), un paesino a nord di Dokkum, fino al recupero di vari articoli in lingua olandese, tra cui il parere della polizia scientifica.

Nel frattempo, ho potuto anch’io aggiungere qualche particolare a questa inchiesta grazie all’amico e collega olandese, Jan Willem Nienhuys. Jan mi ha confermato che al cimitero non sono affatto sconvolti da quello che è accaduto. Il custode del cimitero ha spiegato che il fenomeno della lastra che scivola e cade si è verificato ogni volta in cui ha fatto molto freddo e poi, all’improvviso, è uscito il sole.

Come già anticipato dalla polizia olandese, si tratta molto probabilmente di una questione di dilatazione termica cui vanno aggiunti il marmo estremamente levigato del coperchio, che diventa così molto scivoloso, e l’inclinazione della tomba. Oltretutto, il custode ha spiegato che il marmista ha ammesso l’errore e ha ripreso il coperchio nel suo laboratorio per renderlo meno scivoloso.

Il mistero, dunque appare avere una spiegazione plausibile e piuttosto controintuitiva, come spesso accade in questo genere di casi. Vedremo se ci saranno eventuali sviluppi, dopo che la lastra sarà riposizionata.

Da segnalare, però, la mancanza di approfondimento e verifica di chi ha rilanciato la notizia sui media italiani. Soprattutto, e questa è la cosa che temiamo, ora che una soluzione sembra esserci quasi certamente i giornali che avevano lanciato il caso difficilmente pubblicheranno ora anche la possibile spiegazione. Spero di sbagliarmi, ma staremo a vedere.

L’altra scoperta “misteriosa” della settimana, il ritrovamento di Atlantide grazie a Google Earth, è stata invece smentita proprio da Google nel giro di poche ore dall’annuncio, e chi aveva messo in pagina la notizia “clamorosa” l’ha poi dovuta pubblicare con la smentita.

Chiudo, lasciandovi questo filmato di Froeks.TV, e segnalato qui da Franz53, girato al piccolo cimitero di Aalsum. L’intervistatrice parla di zombi e fantasmi e cerca di intervistare, con poco successo, gli abitanti del paese che non sono minimamente turbati dall’accaduto:

43 risposte su “Tomba olandese: mistero (forse) risolto”

Se fosse un Poltergaist mi aspetterei di vedere altri episodi analoghi. Ed e’ difficile giudicare una pendenza da una foto. Infatti le ‘salite in discesa’ sembrano indicare che talvolta sia difficile anche ‘live’…

Per Anton : dalle foto si può escludere la pendenza , e poi ammesso che la Polizia Olandese non sia fatta da completi idioti , se hanno messo la telecamera , penso abbiano escluso le scivolate ….

Lastre di 10 cm di granito sono meno rare di quanto pensiamo , le ho viste in questi giorni e ho potuto vedere anche come le posano .

Il Poltergeist è possibile . Anche se qui il dato anomalo è proprio tutta la faccenda . 80% Bufala della Polizia , a che scopo ?

Sapete come lavora la Madama ? Allora, un soffio , ha detto che in una tomba sono sepolti 200 kg di eroina ( già successo ) , non sanno quale , e vogliono innervosire qualcuno …

si accettano altre ipotesi da film …

zio ot

Una lastra di granito di due metri spessa 10 centimentri? Più spessa di un dizionaro della lingua Italiana? Accidenti. In ogni caso caro amico Franz non è che quasi mezza tonnellata sia poco, non trovi? Tuttavia, può essere, ma dubitare è lecito, almeno finché non mostrano il filmato, e poi, la polizia Olandese, in caso di scherzo, potrebbe aver dato una certa versione per evitare il fenomeno dell’emulazione. Con ciò non escludo che la cosa possa essere andata come raccontano, sono un profano, ma mi chiedo perché mai quelli con cui ho parlato (un fisico e uno scultore che lavora la pietra) mi hanno detto che il fenomeno dello scivolamento di quel tipo causato dall’aria calda è impossibile.

Ciao Massimo! Ieri ho scritto due messaggi, su questo blog e su quello delle arti marziali, ma ho visto che tu li hai cancellati entrambi. Ho forse rotto qualche regola dei blog? Se l’ho fatto ti assicuro che non era mia intenzione! Grazie

Ho seguito questa vicenda sul sito del Cicap e ho letto i blog di Massimo. Alcune considerazioni sorgono spontanee. Prima di tutto, abbiamo solo informazioni di terza mano: un articolo della stampa italiana (da considerarsi automaticamente filo-paranormale finche’ non e’ dimostrato il contrario…:)) a sua volta probabilmente proveniente da fonti della stampa olandese. In realta’ non conosciamo i dettagli e non sappiamo se i dati riportati dalla stampa italo-para-seria siano corretti. A prima vista la spiegazione data non regge ma consideriamo che:

1) La polizia scientifica olandese ha in mano tutti i fatti e i dettagli

2) La polizia scientifica – olandese o altrimenti – non e’ generalmente composta da idioti.

Alcune osservazioni finali:

1)e’ abbastanza comune che le tombe assumano anche forti inclinazioni a causa di fenomeni di dissestamento del terreno, generalmente causati dalla pioggia. Ho visto io stesso diversi esempi.

2) uno spessore di 10m cm per la lastra sepolcrale sembra eccessivo, le lastre che ho visto dal marmista erano solo pochi centimetri – e dubito che il granito richieda uno spessore molto maggiore.

3) siamo sicuri che la lastra era di granito…? Siamo sicuri che i bordi della tomba non recano difetti che potrebbero favorirne lo slittamento?

4) l’ipotesi Poltergaist: a parte l’irrazionalita’ implicita in tale ipotesi, se i fantasmi esistono e alcuni hanno l’abitudine di creare questi fenomeni, perche’ con tutti i milioni di tombe nel mondo solo di questa e’ stato riportato lo scoperchiamento?

Aggiunta. Il peso specifico del granito è tra 2.5 e 3.

Quindi un metro cubo di granito pesa tra 2.5 e 3 tonnellate.

Quindi una lastra di due metri per uno, ipotizzando un peso specifico medio di 2.50 sarebbe spessa 9 cm

Non sembra da … pesa!!

E se fosse oro … solo 1 cm ed 1 mm

Ciao,

FF

Faccio notare a Pier Franco che se ci sono ratti abili a spostare lapidi da 200/400 kg dobbiamo preoccuparci sul serio , altro che spiriti ….

Ma fa schifo !

Ohhhh , potrebbe essere peggio …

Come ?

Potrebbe piovere, ad esempio …..

Un hurrà per Aigor !!!

Devo ammetterlo. Anche a me la storia dello scivolamento con il ghiaccio o dello sbalzo termico proprio non convincono. Io sono molto più fermamente convinto che sia una bufala.

Quanto ai 400 e spacca Kg, penso che ci stiano tutti. Il peso di unn blocco di granito è mooolto grande. In casa mia ho la cucina fatta di granito e so quanto pesa una lastra spessa 5 cm, lunga 150 e larga 0,80 cm.

In 2 io e mio papà facciamo una bella fatica per spostarla (quando l’avevamo messa quando l’abbiamo fatta fare). Garantisco che pesa ben di più di 50 Kg.

Se 450 Kg vi sembrano troppi, sono l’equivalente di 450 litri, quindi meno di mezzo metro cubo di acqua (meno di mezza tonnellata).

Quindi un volume pari ad un metro quadrato di base per 45 cm di altezza. La lapide pero’ è piu vasta di un metro quadrato. E se non è spessa 45 cm, è anche vero che il granito è piu’ pesante dell’acqua (infatti affonda). Quindi non dubito che una lapide lunga quasi un paio di metri e larga un metro o piu’ , spessa una decina di cm, di granito, pesi quasi mezza tonnellata.

Poi non vedo perché dubitare della polizia scientifica olandese e della ammissione del marmista.

Vedere poi http://attivissimo.blogspot.com/2009/02/pietra-tombale-si-sposta-da-sola-sul.html

(sono il Francesco F. a cui si riferisce Paolo A. ed anche l’aurtore di http://news.kataweb.it/item/553557/bisogna-tirare-le-orecchie-ai-giornalisti-ed-anche-ai-blogger che è citato da http://www.aleksfalcone.org/site/2009/02/24/il-mistero-della-tomba-olandese-ed-il-giornalismo-spazzatura/

Buon fine settimana a tutti!

FF

Una lapide di quasi mezza tonnellata? E che è, il sarcofago di un faraone? A me sembravano tanti 50 chili! In ogni caso per spostare una pietra di 50 chili (a maggior ragione di 450) è sufficiente scaldare al sole olandese un pò d’aria? ma scherziamo? Quando vedrò il filmato sarò pronto a “convertirmi”, per il momento lo scherzo mi sembra ancora la soluzione più plausibile. Del resto, per pensare ad uno scherzo, pur senza capire le parole, basta osservare la faccia della giornalista Olandese e la poca voglia di parlare della gente del posto che non vuole, credo, essere presa per i fondelli. Vi racconto una scena a cui assistette mio padre. Un gruppo di operai che stavano riesumando delle salme dalla terra sono quasi morti di spavento quando hanno visto un teschio muoversi da solo; un’irriverente palata del meno impressionabile tra loro scoprì subito il mistero: una pandegana! Pensate se non ci fosse stato quell’operaio, avremmo avuto il mistero del teschio mobile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*