Riparte il mio Podcast! Si intitola “L’esploratore dell’insolito”

Finalmente riparte il mio podcast! Si intitola “L’esploratore dell’insolito” e il primo episodio è online da oggi.

Gli argomenti di cui tratteremo sono quelli che mi appassionano da sempre: l’insolito, inteso come tutto ciò che è misterioso, inatteso, curioso… gli enigmi della storia, i crimini irrisolti, le tecniche per indagare i misteri ma anche quelle per svelare gli inganni. E poi, visto che è il mio mestiere, nel podcast si discute anche di scrittura, con una particolare attenzione al mondo dei thriller.

Le puntate sono di due tipi, in quelle più lunghe incontro ospiti speciali con cui approfondisco particolari argomenti. In quelle più brevi sono da solo e affronto un solo tema. Tra le rubriche “La bottega dello scrittore”, dedicata a condividere suggerimenti e consigli per tutti coloro che sono interessati alla scrittura, e “L’angolo della posta”, in cui rispondo alle domande che mi arrivano tramite lo strumento “Lascia un messaggio” che si trova in ogni pagina del mio sito, sulla destra dello schermo.

Le vecchie puntate de “I misteri di Massimo Polidoro”, il podcast che avevo iniziato nel 2006 e che si era trasformato poi, per tre anni, anche in una trasmissione radiofonica per la Radio della Svizzera italiana, non sono più disponibili. Ma le più interessanti saranno recuperate e riproposte all’interno de “L’esploratore dell’insolito”.

Sarà possibile ascoltare gli episodi sia da questa pagina che attraverso l‘iTunes Store di Apple.

Potete già iscrivervi al nuovo podcast anche dal vostro iTunes, feeder, lettore o player utilizzando il seguente feed http://www.massimopolidoro.com/category/podcast/feed.


PUNTATA #1: A CACCIA DI BUFALE

Paolo Attivissimo

E’ il titolo del primo episodio, dove mi ha raggiunto per l’occasione l’amico Paolo Attivissimo, smascheratore supremo di bufale e fandonie. Tra gli argomenti di cui abbiamo discusso:

  • Che cos’è e come funziona il “Kit Antibufala”
  • Come si valuta l’attendibilità di un’affermazione
  • L’importanza dei fatti
  • Come si determina la credibilità delle prove
  • Perché le tesi di complotto sono un modo per dare ordine al mondo
  • Come si riempie il vuoto di chi perde le “certezze” che davano le false credenze?
  • La differenza tra complotti veri e complotti immaginari

Nella “Bottega dello scrittore”, Paolo condivide con noi i suoi consigli per aumentare la produttività, ci spiega perché, in certi casi, è utile dettare i propri testi anziché scriverli e ci racconta come si è trovato pubblicando il suo ultimo libro, Luna? Sì, ci siamo andati! con il sistema del Kindle Direct Publishing.

Infine, per l’angolo della posta, una domanda di Ruben da Milano, sull’ultimo cerchio nel grano realizzato da Francesco Grassi, e una di Roberta da Como su come fare per utilizzare le citazioni da altri libri in un saggio.

Buon ascolto!

 


Massimo Polidoro

Scrittore, giornalista e Segretario nazionale del CICAP, è stato docente di Metodo scientifico e Psicologia dell’insolito all’Università di Milano-Bicocca. Allievo di James Randi, è Fellow del Center for Skeptical Inquiry (CSI) e autore di oltre quaranta libri e di centinaia di articoli pubblicati su Focus e numerose altre testate. Rivelazioni, il suo nuovo libro dedicato a complotti e segreti svelati, esce oggi 1° luglio per Piemme. Si può seguire Massimo Polidoro anche su FacebookTwitter e Google+.




3 Comments

  1. Grazie Roberto. Teniamo sicuramente ben presente il tuo suggerimento già dalla prossima puntata. :-)

  2. Ciao!
    Scaricato e ascoltato per ora solo in parte, bello!
    Solo una richiesta tecnica: non so se sia possibile ma se riuscissi ad alzare il volume del podcast sarebbe meglio.
    Io ascolto i podcast in auto e anche con il volume del telefono al massimo non riesco a capire cosa dite, per questo ne ho ascoltato solo un pezzetto e cerchero’ di ascoltare il resto a casa.
    Tra l’altro l’ho ascoltato sabato notte al ritorno dalla cena dei disinformatici :-)
    Grazie!
    Roberto.

  3. http://www.tanker-enemy.com/Dati.htm

    Salve, questo è quello che ho trovato sulle scie chimiche e su quello che dicono del CICAP, è possibile avere una risposta a questo sito ?
    Grazie

Lascia un commento

*