Categorie
Blog

“Ma andiamo, quel cerchio è troppo grande perché l’abbia fatto un uomo!” O no?

Quante volte si sente ripetere qualcosa del genere, di fronte all’ennesimo crop circle? Bene, lo spettacolare “uomo-farfalla” che vedete qui è opera di Remko Delfgauw che lo ha realizzato in Olanda, lo scorso 7 agosto, con i suoi collaboratori.

Un team di 60 persone ha impiegato una notte per realizzarlo e le dimensioni? Per avere un’idea guardate qui sotto quanto è grande lo stadio Feijenoord di Rotterdam in proporzione. Allora, davvero la grandezza può ancora essere portata come criterio discriminante per la paternità dei cerchi?

Ringrazio Davide Grossato per la segnalazione.

0 risposte su ““Ma andiamo, quel cerchio è troppo grande perché l’abbia fatto un uomo!” O no?”

Meraviglioso! Prima di litigare, direi che bisogna sempre ammirare la bellezza, l’ ingegno, l’ impegno. E l’ uomo ha indubbiamente in sé le doti per competere con gli Angeli. Bravissimo Remko e tutta la centuria.Bene, veniamo ai miei commenti terreni: Forgione, c’è cascato, pur salvandosi in corner con un prudente “non saprei”. Ma un errore non può mettere in dubbio tutto di lui, l’ uomo non è infallibile. Remko ha dimostrato che si può fare un cerchio nel grano competitivo con quelli attribuiti agli Alieni, mantenedo il segreto per qualche giorno. Ma ci è voluta una grossa organizzazione che ha coinvolto 60 persone più, immagino, impiegati, autisti, proprietari del terreno. Non mi pare possibile che tutti i cerchi nel grano di questi ultimi 40 anni siano stati fatti così. La mia interpretazione è che noi uomini, vedendo i geoglifi, possiamo studiarli e imitarli, ma l’ imput non è partito da noi. E, soprattutto, Remko se ne è vantato. E’ questo che non credo, soprattutto: che un artista uomo possa tacere la sua bravura fino a non aver mai confessato di essere lui l’ autore. Ultimo: se esistesse un Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni degli Scettici (CICAS), chiederebbe a Remko le prove che è stato lui. Per carità, mi fido. Ma qui non sono prodotte. E se questo comitato fosse diffidente come il CICAP, non gli basterebbero le riprese e le testimonianze giurate di sessanta persone.

Adriano Forgione, indicato da alcuni ufologi come uno dei massimi esperti di crop circles in Europa (sic!) non crede che questa formazione sia stata fatto dall’uomo.

Cito:

“Un falso? Non saprei, le linee curve che formano la silouette del corpo umano non sono facili da realizzare e sono perfettamente rappresentate senza errori e sbavature sia nella parte destra che sinistra del profilo umano. Una tale precisione è impossibile da mantenere su una superficie così grande”

Da http://ilblogdiadrianoforgione.myblog.it/archive/2009/09/07/la-piu-grande-formazione-di-sempre.html#comments

Se lo dice lui…

sono queste le cose che ti dan da pensare… Bellissimo. Un punto in meno per l’origine naturale del fenomeno, e dal mio punto di vista non ne ha molti…

scusate l’ignoranza ma mi chiedo: è stato fatto un test in cieco agli ufologi?

per verificare se loro riescono a distinguere quello che secondo loro è un autentico crop circle da uno falso…li si porta sul posto e loro devono dare il loro parere…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*