Un coniglio scuoiato presentato falsamente in TV come “feto alieno”

Scusate il posto un po’ polemico (e con qualche immagine un po’ forte), ma qualche volta ci vuole. Sì, perché gli amici di “Mistero”, il nuovo programma di Italia1 condotto da Enrico Ruggeri e dedicato ai (si fa per dire) misteri, l’hanno fatta grossa. Nella prima puntata del programma è stato mandato in onda un servizio dove si raccontava di una signora, tale Giovanna, che avrebbe partorito, per conto degli alieni, ben 18 ibridi uomo-alieno.

Una di queste creature non ce l’avrebbe fatta e, dopo l’aborto, visto che gli alieni non se lo sono portato via, la signora ha scattato qualche foto al feto. Sul video sono passate molto rapidamente queste immagini, ma con il fermo immagine è possibile scaricarle e confrontarle con quelle… di un coniglio scuoiato (e mi scuso ancora con chi troverà un po’ forti queste foto che mi ha segnalato Lorenzo Rossi e che arrivano dal sito Mistyger):

 

A sinistra un presunto “feto-alieno” a destra un coniglio scuoiato: notate qualche somiglianza?
A sinistra un presunto “feto-alieno” a destra un coniglio scuoiato: notate qualche somiglianza?

Non credo davvero siano neccesari commenti, le immagini parlano chiarissimo. Come fa notare sul blog di Paolo Attivissimo WeeWee, curatore dell’ottimo blog MedBunker, il colorito marrone-grigio è tipico di un corpo conservato in formalina.

Ecco un’altra immagine che mostra chiaramente com’è il corpo di una lepre sotto la pelliccia:

 

Una lepre scuoiata

Allora, qui l’interrogativo, il “Mistero”, non è certamente se esistono alieni che rapiscono donne, le fecondano artificialmente facendo poi partorire loro sconvolgenti ibridi uomo-alieno, e in fondo non è nemmeno interessante chiedersi chi sia stato a scuoiare la lepre cercando di farla passare per alieno e chi abbia istruito la signora a recitare in modo neanche tanto credibile.

Piuttosto, qualcuno dovrebbe chiedersi se la rincorsa agli ascolti sia davvero l’unico metro di giudizio che un programma televisivo dovrebbe avere e se, per raggiungere questo fine, davvero tutto è concesso. In un’intervista a Telepiù, Ruggeri spiegava così gli obiettivi della trasmissione: «Tengo a sottolineare che con Mistero vogliamo dimostrare che si può fare un programma di qualità, spendendo poco e senza ricorrere a “nani e ballerine”». Peccato, la scommessa per ora non sembra sia stata vinta.

A proposito, sulla seconda puntata, inevitabilmente dedicata ai cerchi nel grano, segnalo la lettura dell’esaustivo post realizzato sul suo blog da Francesco Grassi, l’esperto del CICAP sui crop circles. Per domani sera e prevista la terza puntata…


Ti è piaciuto questo post? Iscriviti alla mia newsletter per non perdere i prossimi e restare aggiornato. Riceverai ebook e video esclusivi e gratuiti.


Massimo Polidoro

Scrittore, giornalista e Segretario del CICAP, è stato docente di Metodo scientifico e Psicologia dell’insolito all’Università di Milano-Bicocca. Allievo di James Randi, è Fellow del Center for Skeptical Inquiry (CSI) e autore di oltre 40 libri e centinaia di articoli pubblicati su Focus e altre testate. Rivelazioni e Il tesoro di Leonardo sono i suoi libri più recenti, insieme ai thriller Il passato è una bestia feroce Non guardare nell’abisso. Segui Massimo anche su FacebookTwitter, PeriscopeInstagram, Pinterest, Telegram e la sua newsletter (che dà diritto a omaggi ed esclusive). Per invitarmi a tenere una conferenza scrivete qui.


72 risposte

  1. Programma ” Mistero” Salve, a proposito di alieni, non ricordo in quale puntata una donna afferma di essere in contatto con gli alieni, tanto che filmano una sceneggiata dove questa signora , mi sembra con Bossari, va di notte in un bosco, poichè afferma che deve incontrarne uno. Già il servizio, abbastanza datato, era carente sotto molti aspetti, ma qualche sera fa – preciso che guardo poco la Tv – ho visto questa tizia che fa la conduttrice di un programma televisivo . Non ne conosco il nome. Sono abbastanza sicuro che sia Lei.
    Come si permettono quindi, questi signori di Mistero, di prendere così in giro la gente? E di servizi del genere, su altri temi, ne hanno fatti parecchi.
    Ringrazio per l’attenzione.

  2. io sono un grande appassionato di misteri e paranormale, ma non sono nemmeno uno che beve ogni cosa! tutta la storia è semplicemente assurda! lei dice che gli alieni non possono più riprodursi e hanno bisogno di noi per farlo… e gli bastano 18 ibridi per tirare avanti? e poi, perche non vanno a rapire una donna della mongolia? con la bassissima densità di popolazione, passerebbero anni prima che qualcuno si accorgesse della sua mancanza… nella civile e (relativamente) affollata sardegna ci son troppi rischi, o no? se vogliono fare odiance, fanno prima a rispolverare SETTE PER UNO, che quando arrivava il momento della lotta nel fango tra il concorrente e le ragazze si raggiungevano picchi incredibili…

  3. la trasmissione non l’ho vista,ma guardando le foto le differenze ci sono eccome:

    1)gambe del feto:polpacci grossi e cosce piu’ sottili

    gambe del coniglio:polpacci piccoli e cosce 4 volte piu’ grosse rispetto al feto

    2)il cranio vi sembra uguale?????????uno e’ schiacciato e le orbite sono piccole,l’altro e’ ben allungato(muso del coniglio

  4. Gentile Staff di “Mistero”,

    Finora non avevo ancora scritto su questo argomento, ma ho deciso di farlo dopo avere letto il Suo intervento, che ho molto apprezzato in mezzo a molti post sul cui contenuto meglio sorvolare.

    In merito alla professionalità e alla buona volontà con le quali allestite il programma, non ho nulla da eccepire, condivido il pensiero del dott. Polidoro su questo punto.

    Mi chiedo perciò come mai la puntata dedicata alle “abductions” ha avuto un così enorme strascico di interventi ed osservazioni polemiche, molte delle quali anche fuori luogo.

    A mio avviso uno dei punti dolenti, anzi IL punto dolente, che molti (me compreso) Vi rimproverano è il fatto della mancanza assoluta di contraddittorio.

    Avete interpellato (giustamente) un giornalista esperto di U.F.O., allora non era proprio possibile richiedere l’intervento, se non di un medico, meglio se anatomo-patologo, o di uno psicologo, (lascio stare i veterinari..), almeno di un membro del C.I.C.A.P.?? Lo stesso dott. Polidoro non si sarebbe tirato indietro penso.

    Se proviamo per un attimo a immaginare che sia tutto vero e che si tratti di un vero feto malformato, ecco farsi avanti scenari della vicenda piuttosto seri…mi riferisco ad aspetti poco simpatici quali aborto clandestino, vilipendio e occultamento di cadavere….ma qui mi fermo non essendo proprio il mio campo, e poi non voglio neanche lontanamente pensare a simili scenari.

    Vede, io sono convinto che la Sig.ra Giovanna sia profondamente certa di tutto quello che vi ha raccontato, e che viva una profondissima situazione di disagio, così come non credo ai discorsi della “attrice”, delle “lacrime finte” ecc. se così fosse meriterebbe l’Oscar.

    Rispettiamo pure la sua privacy, mi sembra corretto. Se però si vuole capire, e soprattutto aiutare, allora non bisogna fermarsi a questo punto.

    Gettare un simile sasso nello stagno e poi trincerarsi dietro parole quali “ci sono dei limiti sia etici che privati con la sig.ra Giovanna che non potevamo superare, pena il mandare a monte l’intero servizio. “ cito testualmente, mi sembra poco corretto.

    Sul comportamento di quella persona, tutta intenta a improvvisarsi patologo, non mi pronuncio, non essendomi chiaro il suo ruolo in questa vicenda.

    Concludo il mio intervento, lungo e magari anche noioso, affermando che “Mistero” è una trasmissione che potrebbe riuscire davvero bene, a condizione che si ascoltino tutte e due le campane. Diversamente, non vedo come potrebbe stimolare la riflessione critica dei telespettatori che la seguono.

    Cordiali Saluti

    Bruno Mora (sostenitore del C.I.C.A.P.)

  5. Non si può, solo per rispetto alla signora Giovanna, spacciare simili balordaggini! E’ veramente difficile pensare che questa persona sia in buona fede, direi anzi che ci vuole una buona dose di dabbenaggine. Anch’io sono agnostico e pertanto non mi sarei mai prestato a questo squallido gioco… ma forse davanti al dio denaro qualcuno è meno agnostico!

  6. Mi dispiace solo che tra le e-mail di protesta a ‘mistero’ non ci sia stata anche la mia. Con la speranza che … manchi … l’occasione in futuro …..

    ciao.

    Pierangelo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*