Le “fate” thailandesi

No, non sto parlando di qualche simpatica massaggiatrice orientale, come sicuramente qualche malizioso avrà pensato. Parlo di questi corpicini mummificati, in un filmato segnalatomi dall’amica Viviana Ambrosi, presentati in rete come i resti di autentiche fate.

Sinceramente, credo si tratti di qualche tipo di bebé di scimmia e, poichè sul blog so che ci sono alcuni amici criptozoologi che di queste cose se ne intendono, chiedo a loro se ci sanno indicare di che animale si tratta esattamente.

P.S. A proposito della puntata di SuperQuark con il servizio dedicato al CICAP, che ieri sera non è andata in onda, ho parlato con Piero Angela (che si trova in Giappone e non sapeva nemmeno che era prevista). Mi farà sapere quando sarà in onda e vi terrò informati.



15 Comments

  1. Le “fate thailandesi” è un post del 10/07/2009. Richiedeva a dei criptozoologi l’indicazione sulla mummimificazione di quale animale. Probabilmente sono imbranata e non so trovare da sola on-line l’eventuale risposta ricevuta, non è che me la può dare lei?
    Di che animale si tratta?

    Grazie,

    Ps: Visto che frequenta la trasmissione, come mistero da svelare del 2011: “Quando va in onda Voyager?” (battutaccia vero? ,P)

  2. […] Le “fate” thailandesi No, non sto parlando di qualche simpatica massaggiatrice orientale, come sicuramente qualche malizioso avrà pensato. Parlo di questi corpicini mummificati, in un filmato segnalatomi dall’amica Viviana Ambrosi, presentati in rete come i resti di autentiche fate. blog: I misteri di Massimo Polidoro | leggi l'articolo […]

  3. […] Le “fate” thailandesi No, non sto parlando di qualche simpatica massaggiatrice orientale, come sicuramente qualche malizioso avrà pensato. Parlo di questi corpicini mummificati, in un filmato segnalatomi dall’amica Viviana Ambrosi, presentati in rete come i resti di autentiche fate. blog: I misteri di Massimo Polidoro | leggi l'articolo […]

  4. @Luca Neri: le fate, gli gnomi, gli elfi, i folletti sono presenti soprattutto nelle culture nordiche, ma anche in Italia vi sono leggende che parlano di esseri che vivono nel bosco. Le favole giunte a noi sono più recenti della nascita di queste leggende e a queste leggende sono ispirate. Ovviamente non li ho mai visti, ho solo parlato con persone che dicono di averne visti e ho una idea su di loro, ma nessuna prova e poco interesse. Diciamo comunque che tutte le leggende europee concordano sul fatto che questi esseri non abbiano un vero e proprio corpo, ma siano spiriti.

Lascia un commento

*