Categorie
Blog Psicologia dell'insolito

Chi ha spento il lampione?

Lampione

Vi è mai capitato camminando per strada che un lampione sembrasse spegnersi al vostro passaggio? Potrebbe essere solo una coincidenza, ma c’è anche chi pensa che si tratti di un fenomeno se non paranormale almeno molto insolito…

Uno di questi è il lettore Pietro Cigolini che mi scrive:

Mi sono interessato al fenomento della Street Lamp Interference perchè penso di esserne soggetto (mi capita infatti talvolta di spegnere i lampioni per strada). Non mi sono fatto certo suggestionare dalla cosa e ho cominciato a cercare su Internet.

La risorsa più interessante che ho trovato è un’indagine dell’ASSAP negli USA che nel 1993 ha voluto archiviare una serie di esperienze probabilmente legate al fenomeno. A quanto pare però l’interesse sembrerebbe scemato.

Ho voluto quindi scrivere un post a riguardo sul mio blog. Vorrei chiedervi se voi avete qualche risorsa a riguardo e/o siete interessati ad approfondirne le dinamiche.

Quello della SLI è un argomento che mi ha sempre incuriosito. Anche a me, naturalmente, è capitato di vedere un lampione che si spegneva nella strada in cui passavo. Poco dopo, magari, si riaccendeva anche.

Ho provato a indagare un poco e ho visto che le lampade al sodio che di solito si trovano sulle strade hanno un ciclo di vita ben definito. Quando raggiungono la fine di questo ciclo iniziano a spegnersi e poi a riaccendersi, finchè un giorno non si riaccendono più e devono essere sostituiti.

Se capita di passare quando la lampada quasi scarica si spegne si può facilmente avere l’impressione di essere responsabili di quello spegnimento. La nostra mente è fatta in modo da trovare sempre una causa e un effetto anche quando si trova davanti a fatti che non sono per nulla correlati. Le superstizioni si basano proprio su questo meccanismo.

Tuttavia, chi ritiene la SLI un effetto reale, sottolinea che il numero di episodi segnalati è troppo grande per essere solo una coincidenza (in realtà, dipende da quante lampade si prendono in considerazione in questo calcolo) e che il fenomeno si ripete spesso alle stesse persone (questo sarebbe già più interessante).

Se dunque anche a voi è mai successo qualcosa del genere mi piacerebbe leggere i vostri racconti o i vostri commenti se, invece, pensate esistano altre spiegazioni.

Ora, con la bella stagione, si hanno più occasioni per camminare di strada la sera, con i lampioni accesi, e dunque ci saranno maggiori possibilità di vivere episodi di SLI. Segnalatemeli.

65 risposte su “Chi ha spento il lampione?”

Oltre a tutte le risposte date, c’e’ anche un’altro caso. Spesso molti lampioni sono presi a calci dai ragazzi che ne danneggiano i circuiti grazie alle vibrazioni. Queste vibrazioni potrebbero anche essere dovute al vento o agli sbalzi energetici, fatto sta che i lampioni diventano assai delicati col tempo a meno che non si intervenga di nuovo a ripristinare l’impianto. Col caldo per esempio la plastica che isola i fili di rame puo’ seccarsi e sfibrarsi, rendendo vulnerabili alcune parti dell’impianto.
Capita che a volte quindi anche solo la vibrazione dei nosti passi, una, folata di vento, o qualsiasi cosa dia modo al lampione di muoversi, permetta che ci sia una breve situazione di “massa” che permetta al lampione di spegnersi. Secondo me se chiedete ai tecnici potrebbero confermare…

Salve a tutti, anche per me è la prima volta che entro nel sito e curiosando qua e là volevo lasciare la mia testimonianza a riguardo, con la mia personale opinione. Ho lavorato anni fa in una scuola materna..ero inserviente, ed era gestita da suore. Mi trovavo benissimo e loro benissimo con me.Questa quiete è durata per circa otto anni fino a quando si è inserita una di quelle suore che godono a rovinare le vite altrui. Non scenderò nei particolari, dirò che sono stati i due anni della mia vita più duri..avevo anche idea di farla finita, ma ragionandoci sopra decisi a malincuore di licenziarmi . Avevo tanta rabbia dentro di me fino a provocarmi di travasi di bile e il mio unico pensiero era di non reagire con la violenza alle sue angherie. Uno dei mille lavori che svolgevo era,quando chiudevo da sola la scuola, di controllare l’intero edificio: porte, finestre, luci e rubinrtti chiusi. Una sera mentre controllavo una rubinetteria della vasca, mi girai per controllare il lavandino e attraverso lo specchio vidi, richiamata da un piccolo scricchiolio, il rubinetto della vasca muoversi. Senza timore (con tutto quello che stavo passando neanche il diavolo mi avrebbe fatto paura), uscii e attraversai il lungo corridoio per uscire..al di sopra di me si accendevano e spegnevano i neon proprio seguendo il mio cammino. La mia teoria è che avevo talmente tanta carica elettrica addosso da scaricare, che provocavo queste interferenze! forse per il rubinetto…con il nervoso che avevo lo strinsi talmente tanto fino a mandarlo in tensione e quindi farlo scricchiolare e tendersi da solo! mah! che storie vero? saluti a tutti! Laura

Ciao a tutti e complimeti per il lavoro che svolgete.

E’ passato un periodo in cui mi capitava spessissimo, solo in una via, addirittura ero arrivato al punto di aspettarmelo. Capitava sempre. (passo tutti i giorni di li in macchina) Sarà durato un paio di settimane. Da allora qualche caso sporadico che rientra nella casualità.
Penso sia giustificabile con il discorso della vita delle lampade, certo la regolarità con cui accadeva era parecchio strana, ma a volte il caso gioca brutti( o simpatici) scherzi.

Ciao

Succede anche a me ma saltuariamente e in maniera concentrata. L’ultima volta é stato l’anno scorso in giugno se non erro; nel giro di qualche giorno “ho spento” qualche lampione e un paio di insegne di negozi. Per le insegne con la prima ho pensato che fosse stata staccata in coincidenza col mio passaggio dall’interno ma alla seconda, non la stessa sera, m’é venuto il dubbio.
Succede anche in auto ma é più difficile da monitorare perché in città e dietro a dei cristalli si é facilmente ingannati dai riflessi.
Comunque la spiegazione del ciclo vitale delle lampade con frequenti spegnimenti mi pare la più probabile.

Non c’è un sito specifico per queste cose? A me è capitato davvero molto spesso,anche se ultimamente non mi sta succedendo..Il bello è che tt i racconti vengono riscontrati con i miei…attendo aggiornamenti..ciao

è successo anche a me delle volte e mi guardo bene dal dirlo, con la fame di soldi che hanno i Comuni non vorrei che mi addossassero la colpa e mi facessero pagare la lampadina.

A me accade spessissimo di passare sotto un lampione e questosi spegne, e anzi mi è capitato parecchie volte nell’arco della mia vita. Ma non c’è sicuramente bisogno di tirare in ballo poteri misteriosi o paranormali a mio avviso. Volevo inoltre segnalarvi un fenomeno che mi capita altrettanto frequentemente ma che non ha nulla a che vedere con i lampioni: mentre leggo un libro e guardo la televisione, di solito alla sera dopo cena, mi capita sovente di stare leggendo una parola e contemporaneamente sentirla pronunciare in tv, proprio nel medesimo istante! Ovviamente il libro e la trasmissione trattano argomenti completamente diversi l’uno dall’altro. E, ripeto, ciò mi è accaduto e continua ad accadermi con una certa frequenza. Come si può fare un calcolo statistico in questo senso, secondo voi? Saluti
Marco

A me è capitato tantissime volte che, passando accanto ad un lampione, questo si spenga e rimanga spento dietro di me. Ovviamente, se questo fa parte del meccanismo di vita delle comuni lampade al sodio utilizzate per l’illuminazione stradale, considerando il numero delle lampade che invece NON si sono spende al mio passaggio, il fenomeno potrebbe tranquillamente rientrare nella normalità. E’ curioso però che i lampioni si siano sempre spenti proprio in prossimità del mio passaggio, non prima nè dopo..

E’ la prima volta che entro nel vostro sito;
stavo cercando un corso universitario al quale iscrivermi quest’anno, premetto, sono già laureato presso la facoltà di Medicina.
Avevo poto il quesito di ricerca psicologia-paranormale.
Eccomi qui. Ho letto il mistero della casa , mi è venuta alla mente un’esperienza vissuta che ho scritto nei commenti.
Ota leggo questo, che coincidenza, da ragazzo al tempo delle superiori nei mesi miti dopo aver studiato sino a tardi andavo da un amico con il quale si usciva acamminare per le strade semideserte, ripassando alcune materie ma soprattitto dialogando. il frequentavo la scuola per geometri, lui il liceo. Ci siamo accorti che al nostro passaggio i lampioni si spegnevano, e così sera dopo sera siamo arrivati a vedere che si spegnsvano al mio passaggio e non al suo. Così iniziammo una storia basata sulla supposizione che io avessi doti particolari e continuò sino a quando una notte circa l’una del mattino iniziani a dire al mio amico che io ero figlio di Dio, e lui il mio promo apostolo Paolo, e per rafforzare il tutto dissi: da quella stradina tra poco uscirà un cane che ti verrà incontro per morderti, ma io lo fermerò!
Coincidenza, uscì davvero un cane, un pastore tedesco, e si indirizzò verso P. che ovviamente sbiancò di paura. Ci pietrificammo entrambi, solo pochi istanti dopo comparvero una coppia di anziani a passeggio che richiamarono il cane e ci tranquillizarono.
Mi ritrovo ancora regolarmente con quest’amico, e a volte ci ricordiamo del fatto ridendo e bevendoci sù.
Ho osservato, allora, a lungo l’effetto dei lampioni, funzionava davvero!!
Poi come ogni bel gioco è bello se dura poco e così altri interesse hanno preso il posto dei lampioni. Grazie ancora per quaest’opportunità, Stefano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*