Da oggi (27 aprile) è in tutte le librerie “La notte di Dracula”, seconda avventura della Squadra dell’impossibile che firmo con lo pseudonimo di Max Keller. Come promesso, ecco il booktrailer. Buon divertimento!

Il Battello a Vapore, 2011. Illustrazioni di Alfio Buscaglia. 288 pagine, cartonato con sovracoperta, €17,50

Tornano il misterioso Max Keller e i ragazzi della Squadra dell’impossibile: questa volta sono sulle tracce di un terrificante vampiro… Avventura, pericoli e paura si mescolano in questa nuova serie all’insegna del mystery. La Londra di Sherlock Holmes, Jack lo Squartatore e di mille altri personaggi sinistri e misteriosi farà rabbrividire i lettori di ogni età.

A Londra gli echi della vicenda di Frankenstein non si sono ancora spenti che già nuovi, inquietanti avvenimenti stanno scuotendo l’opinione pubblica… In un caffè del centro qualcuno giura di aver visto un individuo passare davanti a uno specchio senza produrre alcuna immagine riflessa. Intanto nella campagna a sud della città si susseguono macabri ritrovamenti di animali senza più una goccia di sangue in corpo e con strane ferite sul collo. Nessuno sembra avere dubbi: è l’opera di un vampiro, forse proprio del conte Dracula in persona! Mentre l’isteria collettiva cresce, il sergente Leeds decide di rivolgersi all’infallibile Max Keller perché lo aiuti a risolvere il caso. Ma, ancora una volta, saranno Omero e gli altri membri della squadra dell’impossibile ad addentrarsi nelle nebbie del mistero per vederci più chiaro.

VAI SUL SITO DELLA SQUADRA DELL’IMPOSSIBILE

SCOPRI IL PRIMO ROMANZO: “IL COMPLOTTO DI FRANKENSTEIN”

12 risposte

  1. Caro Luca, un discorso approfondito su una (pseudo?)scienza come la demonologia richiederebbe tempi lunghi:fatti dare la mia mail da Massimo, se vuoi. Ti sintetizzo: essendo stato ateo e, di conseguenza, scettico per 25 anni della mia vita ho avuto le maggiori difficoltà proprio a capire che i Demoni esistono e che Dio gli concede tanto margine di manovra. La loro presenza materiale l’ ho vista durante i riti esorcistici e le apparizioni Mariane e ritengo che l’ unico modo per prenderci contatto sia seguire, con umiltà e pazienza, magari defilato, un esorcista, un veggente mariano, un indemoniato. Le spiegazioni “logiche” si ricavano dalle Sacre Scritture di tutte le Religioni e dai Messaggi che le varie Teofanie danno agli uomini tramite i Veggenti. Se invece vuoi argomenti per elaborarci una bella opera letteraria, qualsiasi libro di Padre Amorth offre materiale abbondante e non costano troppo. Su Radio Maria parla gratis alle 18 del terzo mercoledì del mese (controlla comunque il palinsesto perché vado a memoria). E tieni conto che è ultraottantenne, quindi non lo farà per moltissimo tempo ancora…

  2. Beh. Aldo avrai capito che non è che sia molto possibilista su queste cose, ma amo il confronto con i miei opposti ed è un bel po’ che non mi diletto su un bel discorso riguardante la demonologia, anche se condensato dal mio articolo avrai capito che è un argomento che ho studiato e approfondito anche se alla fine non ha fatto altro che rafforzare la mia posizione scettica. Avrai sicuramente elementi validi per avvalorare le tue dichiarazioni, se ti conosco bene non sei uno che parla per sentito dire, e mi piacerebbe vedere le tue fonti per avere nuovi argomenti da sfruttare in una probabile opera etteraria . Che ne pensi ?

  3. Caro Azathot, indubbiamente occorrerebbe essere più chiari. Non scherzo, comunque. Ovviamente i vampiri codificati dal cinema non ci sono (cadaveri che risorgono a mezzanotte per bere sangue, mortali solo alla luce del sole e a paletti conficcati nel cuore, ecc.) Ma sono una simbologia elaborata di spiriti malvagi che sono in grado di entrarci dentro, specie se noi gli apriamo le porte e non ci rivolgiamo a Chi è più forte di loro. Una volta entrati in noi ci trasformano e ci usano per infestare altri uomini. Molti di loor sono intelligenti, purtroppo. Se studi i meccanismi di azione dei virus, sono molto simili: non sono nè batteri né funghi, non appartengono al mondo animale o vegetale. Per vivere e sopravvivere devono penetrare nelle cellule normali e trasformarle in virus. Strano, vero?

  4. Bellissimo articolo si vede che conosci l’argomento.
    Aldo nn ho ben capito,stai scherzando vero?
    Massimo sono arrivato a metà libro. Mi piace anche se ti preferisco come saggista giornalista che come romanziere.

  5. Ero convinto i vampiri non esistessero, dopo aver letto il tuo articolo mi sorge qualche dubbio.Davvero bravo, e ricco di particolari che personalmente non conoscevo.Ciao VampirLuca.

  6. In attesa dei commenti dei sollecitati, se Ti accontenti del mio, mi complimento perché sei ben documentato, ci hai perso del tempo. E non scrivi male. Per quanto riguarda i pericoli, purtroppo il pericolo dell’ idea di vampiro direi che è scientificamente provato, nel senso che esistono assassini seriali che cercano di fare come i vampiri, bevendo il sangue delle vittime. La paranormalità delle antiche tradizioni è per me autentica, nel senso che esistono uomini che diventano demoni dopo la morte e a volte disturbano concretamente i vivi, ma vi sono ancor più spesso demoni che utilizzano materializzazioni momentanee per fare danni, anche omicidi. Ovviamente questa seconda mia affermazione non ha grande consensus scientifico, perché questi demoni non lasciano cadaveri in giro (i loro, intendo) e non stanno mai fermi a farsi esaminare o anche solo a farsi fotografare, almeno in ambiente controllato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*