Ascolta la storia del mago Houdini

Puntata speciale dedicata a Harry Houdini, il re delle evasioni, mago per eccellenza e nemico di medium e ciarlatani del mondo dell’occulto. Con l’unica registrazione esistente della voce di Houdini.

#9: «Tutti i paranoici mi perseguitano!» Una conversazione con Umberto Eco

Avere la possibilità di incontrare e conversare con una mente ricca e stimolante come quella di Umberto Eco è qualcosa di straordinario. In questo episodio Eco condivide le sue riflessioni sull’irrazionalità e la pseudoscienza, passando da Erone Alessandrino per arrivare a Cappuccetto Rosso. Un vero godimento, come direbbe Poirot, per le celluline grigie…

#8: La leggenda dell’uomo di Neanderthal sotto ghiaccio

Vi immaginate, ritrovare un autentico uomo di Neanderthal oggi? Impossibile, questo tipo di ominide si è estinto oltre 40.000 anni fa: come avrebbe potuto una discendenza di Neanderthal sopravvivere indisturbata così a lungo? Eppure, è proprio questa la storia che iniziò a circolare negli Stati Uniti nel 1967. In questo episodio si parla anche di Gustavo Rol e di chi, tra l’autore e l’editore, scegliere il titolo di un libro.

#7: La maledizione del bimbo che piange

“Centinaia di dipinti con un bimbo in lacrime seminano il panico: provocano incendi ma restano illesi. Perché?” Questo il tipico strillo dei quotidiani popolari inglesi di metà anni ’70 che raccontavano della presunta maledizione generata da alcune stampe che riproducevano quadri di bambini in lacrime. L’autore di questi dipinti era un mistero… finché non sono riuscito a risalire alla sua identità.

#4: L’arte di stupire

Questa volta il tema è l’arte di stupire. A tutti capita, prima o poi, di vivere esperienze che non esiteremmo a definire «magiche». In molti di questi avvenimenti non c’entra il paranormale ma nemmeno il caso. Tali eventi, infatti, potrebbero essere stati creati ad arte da una squadra di Magic Experience Designers. Ne parliamo con Mariano Tomatis e con lui scopriamo anche alcune dritte su come stimolare la creatività.

#3: Paul è morto? Storia di una fantastica bufala rock

È la più clamorosa delle leggende metropolitane della storia del rock: Paul McCartney dei Beatles sarebbe morto nel 1966, ma sostituito da un sosia in tutto e per tutto uguale a lui. Possibile? Alcuni pensano di sì e qui scopriremo sulla base di quali prove. Si parla poi di creatività e di scrittura, in particolare cercando di capire come si passa dal saggio al romanzo.